Un touchscreen per “sentire” il tocco sul palmo delle mani

Tutti gli attuali display touchscreen consentono di interagire con gli oggetti sullo schermo usando le dita. Per verificare il successo dell’operazione, occorre usare la vista. Purtroppo ci sono persone che non possono utilizzare questi dispositivi, perché affetti da deficit visivi. Una possibile soluzione potrebbe essere il pannello elettro-tattile, realizzato dal Kajimoto Labs dell’University of Electro-Communications

Tutti gli attuali display touchscreen consentono di interagire con gli oggetti sullo schermo usando le dita. Per verificare il successo dell’operazione, occorre usare la vista. Purtroppo ci sono persone che non possono utilizzare questi dispositivi, perché affetti da deficit visivi.

Una possibile soluzione potrebbe essere il pannello elettro-tattile, realizzato dal Kajimoto Labs dell’University of Electro-Communications di Tokyo, che permette il trasferimento delle informazioni tattili sul palmo della mano.

Un gel, inserito tra il pannello e gli elettrodi, consente di “sentire” i tocchi sullo schermo, adattando la posizione degli elettrodi alla forma della mano. Il Palm Touch Panel converte il tocco sul pannello in un segnale elettrico nello stesso punto sul retro del display. L’utente avrà quindi la sensazione che il tocco attraversi lo schermo.

La possibilità di riconoscere la sensazione tattile consentirà di eseguire operazioni può precise, come quelle richieste nei giochi che utilizzano la simulazione tattile:

Per esempio, sarà possibile creare contenuti per l’intrattenimento che evocano la sensazione di insetti o formiche che strisciano sul palmo della mano. Per adesso abbiamo realizzato solo applicazioni che restituiscono la sensazione della pressione di un pulsante, ma in futuro creeremo contenuti per generare sensazioni che non possono essere ottenute con i tradizionali pannelli touch.

Un’applicazione sicuramente più utile della tecnologia potrebbe essere quella di consentire ai non vedenti l’invio di SMS o la scrittura di messaggi su smartphone o tablet.

Ti potrebbe interessare
Nuovo supporto cloud per Amazon
Web e Social

Nuovo supporto cloud per Amazon

Amazon ha da poco annunciato l’imminente rilascio di un nuovo servizio cloud per la distribuzione di contenuti online. La nuova piattaforma si affiancherà a S3, il servizio di storage online già sul mercato da un paio di anni

Ecco le “TOP 100” dell’IT
Web e Social

Ecco le “TOP 100” dell’IT

Spuntano fuori grandi conferme ma anche eccellenti sorprese dall’analisi condotta da IDC, sulle migliori 100 aziende operanti nel settore dell’IT. Loris Bellè, Direttore responsabile di Data Manager dice: Aver affidato l’indagine Top 100 a una società di ricerca di sicura autorevolezza come IDC, che è da sempre abituata a tastare il polso al mercato ICT,

Il tuo indirizzo sul web
Web e Social

Il tuo indirizzo sul web

Quando ci registriamo ad una nuova piattaforma web 2.0 gli atteggiamenti dominanti sono due: abbiamo scelto tempo fa il nostro nickname e usiamo sempre quello (sperando di non avere un omonimo) ogni volta (o quasi) ci inventiamo uno pseudonimo diverso per la registrazione Soprattutto nel secondo caso è assolutamente necessario per noi stessi e per