Sony aggiorna la serie VAIO C ed E con Sandy Bridge

L’aggiornamento alla seconda generazione dei processori Intel Core per il settore mobile ha interessato tutte le aziende, tra cui Sony che ha deciso di rinnovare i propri prodotti. Questa volta a trarne vantaggio sono le linee VAIO C e VAIO E, disponibili con una maggiore scelta di colori opzionabili dall’utente. Le specifiche della serie E,

L’aggiornamento alla seconda generazione dei processori Intel Core per il settore mobile ha interessato tutte le aziende, tra cui Sony che ha deciso di rinnovare i propri prodotti. Questa volta a trarne vantaggio sono le linee VAIO C e VAIO E, disponibili con una maggiore scelta di colori opzionabili dall’utente.

Le specifiche della serie E, disponibile in 3 modelli da 14, 15,5 e 17,3 pollici, vedono l’introduzione dei nuovi processori Intel Core i3, i5 e i7 e, per i fan dell’azienda di Sunnyvale, anche di un modello da 15,5 pollici basata sul processore AMD E-350. I colori disponibili per i due modelli più piccoli saranno ben quattro: blu notte, bianco ghiaccio, nero antracite e rosa, mentre per il modello più grande le colorazioni a disposizione saranno solo nero antracite e bianco ghiaccio.

Per la serie C, anche in questo caso i processori Core i3 e i5 verranno aggiornati alla seconda generazione e saranno aggiunte due nuovi colori per i modelli da 14 e 15,5 pollici: rosso neon e blu notte.

Le due serie, entrambe caratterizzate da spiccate qualità multimediali e componenti hardware di tutto rispetto (GPU Radeon HD 6630M da 1 GB per la serie C), saranno disponibili per l’acquisto a partire dal 19 giugno direttamente sul sito Sony. I prezzi di partenza pensati dall’azienda giapponese sono 730 dollari per i VAIO C e 550 dollari per i VAIO E.

Ti potrebbe interessare
Dati aziendali da remoto: quale metodo utilizzare?
Prezzi e tariffe

Dati aziendali da remoto: quale metodo utilizzare?

Il compromesso tra accessibilità dei dati e loro sicurezza è sicuramente uno dei problemi attualmente più sentiti da parte dell’IT.Oramai quasi tutte le PMI operanti nel mondo dei servizi hanno un loro database server con un apparecchio di networking che permette di accedere ai dati sia da rete locale che, eventualmente, da remoto. Per ottenere