NVIDIA GeForce GTX 570M e 580M: GPU estreme per notebook

NVIDIA ha annunciato ufficialmente due nuove schede video per notebook di fascia alta dedicate ai videogiocatori più esigenti. Alla GeForce GTX 560M, si affiancano ora le GeForce GTX 570M e 580M, le GPU DirectX 11 più potenti del mercato, in grado di gestire giochi in alta risoluzione anche in 3D fino a 1080p. Realizzate entrambe

NVIDIA ha annunciato ufficialmente due nuove schede video per notebook di fascia alta dedicate ai videogiocatori più esigenti. Alla GeForce GTX 560M, si affiancano ora le GeForce GTX 570M e 580M, le GPU DirectX 11 più potenti del mercato, in grado di gestire giochi in alta risoluzione anche in 3D fino a 1080p.

Realizzate entrambe con processo produttivo a 40 nanometri, le sue schede video si differenziano principalmente per il numero di stream processor e per le frequenze di funzionamento. La GeForce GTX 570M integra 336 CUDA Core, la frequenza di clock raggiunge i 1.150 MHz, mentre la memoria GDDR5 (fino a 3 GB) lavora ad una frequenza massima di 1.500 MHz con un bus ampio 192 bit.

La GeForce GTX 580M invece integra 384 CUDA Core, la frequenza di clock del core è fino a 1.240 MHz, mentre la memoria GDDR5 (fino a 2 GB) funziona alla stessa frequenza della sorella minore, ma il bus è ampio 256 bit. Se le prestazioni non fossero sufficienti, è sempre possibile unire la potenza di due GPU in configurazione SLI, come avviene nel notebook Alienware M18x.

NVIDIA non specifica i consumi, ma dichiara che con la tecnologia Optimus “un portatile è in grado di raggiungere le 5 ore di autonomia su Facebook e i 100 fps in Call of Duty: Black Ops“. Supporto completo, ovviamente, per tutte le tecnologie proprietarie dell’azienda: NVIDIA 3D Vision, 3DTV Play, PhysX e CUDA.

Ti potrebbe interessare
Un italiano mette in ginocchio l’iPhone al Pwn2Own 2010
Apple

Un italiano mette in ginocchio l’iPhone al Pwn2Own 2010

C’è anche un italiano, Vincenzo Iozzo, tra i protagonisti del Pwn2Own 2010. Lo studente e ricercatore, in collaborazione con Ralf Philipp Weinmann, ha messo a punto un sistema in grado di bucare un iPhone aggiornato con le più recenti patch rilasciate da Apple, semplicemente indirizzandolo verso un sito Web contenente codice maligno. In questo modo,

Ridateci Babbo Natale
Web e Social

Ridateci Babbo Natale

Sarà perché siamo totalmente fuori stagione, e sarà forse perché a Natale mancano ancora quasi sei mesi. Ma a noi l’idea del social network di Babbo Natale non ci convince totalmente. Tuttavia, se gradite, recandovi sulla Santàs Page potrete contattare direttamente Babbo Natale, domandargli ciò che avete sempre voluto chiedergli, e ottenere pure delle risposte

Quando Google posizionerà solo con il traffico
Web e Social

Quando Google posizionerà solo con il traffico

È ben noto a tutti gli addetti ai lavori come Google abbia eseguito l’update del PageRank con l’intento primario di avvertire i link seller e, probabilmente, svalutando tutti i “collegamenti ipertestuali” indirizzati a contenuti non a tema. Questa revisione del valore dei link ha probabilmente avuto come protagonista un aggiornamento più o meno automatico del