Facebook installa distributori di accessori per PC

In una grande azienda la gestione dell’inventario è un’operazione abbastanza complessa. Facebook allora ha studiato un sistema che permette di semplificare le procedure, installando tre distributori automatici di accessori per PC. In pratica, invece di bibite e snack, nelle vending machine sono stati inseriti cavi di alimentazione, tastiere e salviette per pulire lo schermo del

In una grande azienda la gestione dell’inventario è un’operazione abbastanza complessa. Facebook allora ha studiato un sistema che permette di semplificare le procedure, installando tre distributori automatici di accessori per PC. In pratica, invece di bibite e snack, nelle vending machine sono stati inseriti cavi di alimentazione, tastiere e salviette per pulire lo schermo del monitor.

Tim Campos, Chief Information Officer di Facebook, aveva provato in passato ad organizzare la fornitura di accessori mediante armadi. Accanto ad ognuno di essi era stato posizionato un chiosco digitale. I dipendenti del dipartimento IT dovevano utilizzare il loro badge ed indicare cosa avevano ritirato. Dato che la maggior parte delle persone non indicava l’accessorio ritirato dall’armadio, Campos ha deciso di installare i distributori automatici.

Anche in questo caso, i dipendenti devono usare i loro badge, ma ora ad ogni oggetto viene associato il suo costo e il nome della persona. In questo modo è possibile monitorare gli “acquisti” dei dipendenti. Campos ha dichiarato che i costi legati agli accessori sono diminuiti del 35%.

Nella sede di Palo Alto sono già stati installati tre distributori. Nella nuova sede di Menlo Park verranno installate due macchine per piano e, oltre agli accessori, verranno distribuiti anche prodotti più costosi, come cellulari e PC.

Ti potrebbe interessare
Facebook trascina in tribunale sito porno
Business

Facebook trascina in tribunale sito porno

Per redimere la propria immagine di difensore della privacy dei propri utenti dopo la questione Beacon, ora Facebook ha trascinato in tribunale un sito porno colpevole di aver prelevato informazioni su almeno 200,000 utenti dai server del social network

iPhone: bello ma preferisco ancora Windows Mobile
Microsoft

iPhone: bello ma preferisco ancora Windows Mobile

Corrono le febbrili ore del lancio del nuovo e splendido prodotto di Apple (iPhone 7), ma visto che sono sempre critico in ogni direzione mi sento di affermare che in termini di design e di utilizzo questo nuovo telefono sia molto avanzato, anche se non mancano strane e forti analogie con l’LG Prada; in particolare

Iran: niente Internet per i minorenni
Web e Social

Iran: niente Internet per i minorenni

Il regime di Teheran vieta l’accesso a Internet ai minorenni, vale a dire a quasi metà della popolazione. L’ultimo atto di una strategia repressiva che ha individuato proprio nella Rete uno dei suoi bersagli più diretti.