ASRock punta tutto sul PCI Express 3.0

ASRock ha deciso di investire tutto sul PCI Express 3.0, il nuovo standard seriale in grado di raggiungere una larghezza di banda di 32 GB/s. Le nuove schede madri per processori Intel, basate sui chipset Intel Z68 Express e P67 Express, supportano le attuali CPU del chipmaker di Santa Clara e le future a 22

ASRock ha deciso di investire tutto sul PCI Express 3.0, il nuovo standard seriale in grado di raggiungere una larghezza di banda di 32 GB/s. Le nuove schede madri per processori Intel, basate sui chipset Intel Z68 Express e P67 Express, supportano le attuali CPU del chipmaker di Santa Clara e le future a 22 nanometri, compatibili sempre con il socket LGA 1155.

I nomi sono Z68 Extreme7 Gen3, Z68 Fatal1ty Professional Gen3, Z68 Extreme4 Gen3, Z68 Extreme3 Gen3 e P67 Extreme4 Gen3. Anche se in tutte è specificato il suffisso Gen3, in realtà solo tre di esse sono nuovi modelli.

Le schede madri Z68 Extreme4 Gen3 e P67 Extreme4 Gen3 sono infatti versioni aggiornate di modelli precedenti, ai quali è stato aggiunto il supporto per il PCI Express 3.0, oltre ad un nuova colorazione del circuito stampato. La nuova Z68 Fatal1ty Professional Gen3 invece, come si deduce dal nome, è una soluzione adatta ai videogiocatori con due slot PCI Express 3.0 x16, uno slot PCI Express 2.0, regolatore di tensione a 18 fasi, sei porte SATA 6 Gbps, due porte SATA II, sei porte USB 3.0, quattro porte USB 2.0, due uscite HDMI, uscite DVI e VGA, due Firewire, due Gigabit Ethernet e audio HD a 7.1 canali.

Specifiche molto simili per la Z68 Extreme3 Gen3 che, rispetto alla scheda di livello superiore, perde sei fasi di alimentazione e uno slot PCI Express 3.0, mentre al posto di un’uscita HDMI, ASRock ha scelto un’uscita DisplayPort. Negli altri modelli di fascia inferiore si riduce il numero di porte SATA e USB, ma viene conservato il doppio slot PCI Express 3.0 per configurazioni NVIDIA SLI e AMD CrossFireX.

Ricordiamo che per sfruttare la massima velocità del PCI Express 3.0 è necessario installare le CPU Ivy Bridge che arriveranno sul mercato nel 2012. Al momento non sono noti i prezzi, ma si presumono abbastanza elevati nonostante ASRock sia nota per il ottimo rapporto prezzo/prestazioni.

Ti potrebbe interessare
HTC Desire vs. Sony Ericsson Xperia X10
Android

HTC Desire vs. Sony Ericsson Xperia X10

HTC Desire e Sony Ericsson Xperia X10 protagonisti di un confronto molto interessante tra due smartphone Android di sicuro successo. Il video mette in luce la velocità del boot e dell’esecuzione delle applicazioni, ma sopratutto la qualità nell’uso di giochi 3D.

La neve a Roma… vista dal Web e da Facebook
Web e Social

La neve a Roma… vista dal Web e da Facebook

Nevica a Roma, un evento non molto frequente per la Capitale, dato che l’ultima volta che il Colosseo, Piazza di Spagna e altri monumenti capitolini si erano rivestiti di un manto bianco, decisamente meno fitto rispetto ad oggi, risale al 2005, esattamente cinque anni fa.Di certo, la “Città Eterna” rivestita di bianco ha un effetto

Nokia e consumatori bocciano l’equo compenso
Equo compenso

Nokia e consumatori bocciano l’equo compenso

Il testo firmato da Bondi per la revisione dell’equo compenso è oggetto di forti critiche da parte di Nokia e ADOC. La prima contesta l’applicazione del testo ai cellulari; la seconda quantifica il danno che il testo procurerà ai prezzi per i consumatori

Mio Leap G50: smartphone con GPS integrato
Google

Mio Leap G50: smartphone con GPS integrato

Il Mio Leap G50 è uno smartphone della Mio technology, il produttore di cellulari e sistemi di navigazione satellitare.Il Mio Leap G50 ricorda molto l’iPhone di casa Apple, sia per le finiture, per l’aspetto ma soprattutto per l’impostazione grafica.Infatti lo schermo è un touchscreen da 2,8 pollici con pochi, ma essenziali, tasti presenti sulla scocca.Questo

Microsoft, MSN Web Messenger in fase ‘beta’
Software e App

Microsoft, MSN Web Messenger in fase ‘beta’

Microsoft nasconde al pubblico MSN Web Messenger e lo fa per dare il via ufficiale a quella fase “beta” di sviluppo del prodotto che traghetterà il tutto verso la release ufficiale prevista entro fine anno. Il nuovo client sarà basato sul solo browser.