AMD FX-8150: otto core a 300 dollari

I primi processori Zambezi basati sull’architettura Bulldozer a 32 nanometri saranno annunciati entro le fine di settembre. Da diverso tempo circolano in Rete le possibili specifiche dei modelli con quattro, sei e otto core, di cui AMD non ha ancora comunicato nessun dettaglio. L’azienda di Sunnyvale però ha svelato il prezzo di un processore a

I primi processori Zambezi basati sull’architettura Bulldozer a 32 nanometri saranno annunciati entro le fine di settembre. Da diverso tempo circolano in Rete le possibili specifiche dei modelli con quattro, sei e otto core, di cui AMD non ha ancora comunicato nessun dettaglio. L’azienda di Sunnyvale però ha svelato il prezzo di un processore a otto core della serie FX: 300 dollari.

La notizia si è diffusa rapidamente dopo la pubblicazione del regolamento relativo ad un concorso, denominato AMD FX Giveaway, che mette in palio 5 processori FX a otto core. I partecipanti devono semplicemente registrarsi sul sito e sperare di essere tra i fortunati estratti che avranno la possibilità di sfruttare la potenza del processore AMD.

Tra le regole del gioco, riservato purtroppo solo ai residenti negli Stati Uniti e in Canada, si può leggere chiaramente che il valore commerciale della CPU è 300 dollari. Inizialmente si ipotizzava un prezzo superiore, ma probabilmente AMD ha deciso di lanciare il primo processore a otto core con un prezzo inferiore, a causa del ritardo dovuto ad alcuni problemi di stabilità e alle scarse prestazioni dei primi sample.

Il prezzo di 300 dollari dovrebbe far riferimento al modello FX-8150 con frequenza di 3,6 GHz (4,2 GHz con Turbo Core) e 8 MB di cache L3. In pratica è un prezzo simile a quello del Core i7-2600K di Intel, con il quale le CPU Bulldozer dovrebbero confrontarsi. I prossimi Core-i7 3000 (Sandy Bridge-E) e le CPU Ivy Bridge a 22 nanometri avranno quasi certamente prestazioni superiori.

Ti potrebbe interessare
Google: Io sul Web, a tutela della reputazione online
Google

Google: Io sul Web, a tutela della reputazione online

Google corre in soccorso di quanti temono per la propria reputazione online, regalando loro un nuovo strumento che consentirà di avere sempre sottomano tutte le informazioni che riguardano l’identità digitale di ogni utente, mettendo in evidenza eventuali fughe di informazioni sensibili o la diffusione di dati e contenuti diffamatori.

Micro-SIM addirittura più piccole in iPhone 5?
Apple

Micro-SIM addirittura più piccole in iPhone 5?

Apple non sembra particolarmente apprezzare le SIM degli operatori mobili, necessarie per permettere le funzioni di chiamata e navigazione ai propri dispositivi iPhone e iPad. Con l’introduzione di iPhone 4, Apple è passata allo standard Micro-SIM, ovvero delle card telefoniche di dimensioni decisamente ridotte rispetto a quelle normalmente in uso nei comuni smarphone. Con iPhone

Con Powerset la ricerca diventa intelligente
Software e App

Con Powerset la ricerca diventa intelligente

Powerset offre un approccio nuovo alle ricerche sul Web indicizzando il materiale non più solamente per parole chiave, ma interpretandone il significato. Limitato al momento solo al materiale su Wikipedia, permette di effettuare vere e proprie domande

Microsoft incrocia le dita e presenta Zune
Software e App

Microsoft incrocia le dita e presenta Zune

Microsoft ha presentato il proprio player Zune, il dispositivo nato per togliere mercato all’iPod di Apple. 30Gb di capienza, connettività wireless per l’interconnessione tra i vari device, vari accessori per la riproduzione dei file in auto o in tv