SATA Express, il SATA si fonde con il PCI Express

La terza versione del SATA fornisce una larghezza di banda pari a 6 Gbps su un singolo canale, una velocità sufficiente per tutte le attuali periferiche di memorizzazione, come hard disk e SSD. La Serial ATA International Organization (SATA-IO) però crede che la banda possa essere saturata dai futuri SSD che sfruttano più canali e

La terza versione del SATA fornisce una larghezza di banda pari a 6 Gbps su un singolo canale, una velocità sufficiente per tutte le attuali periferiche di memorizzazione, come hard disk e SSD. La Serial ATA International Organization (SATA-IO) però crede che la banda possa essere saturata dai futuri SSD che sfruttano più canali e dunque ha iniziato lo sviluppo di un nuovo standard denominato SATA Express.

Le specifiche, che dovrebbero essere finalizzate entro la fine dell’anno, prevedono la fusione tra il SATA 3.0 e il PCI Express 3.0 per raggiungere velocità fino a 16 Gbps. Mladen Luksic, presidente della SATA-IO, ha dichiarato:

Noi avevamo due scelte. Incrementare la velocità del SATA oppure trovare una soluzione ibrida che è già disponibile oggi e sia compatibile tecnologicamente con l’attuale SATA.

Il SATA Express sarà scalabile, ovvero l’aumento della velocità potrà essere ottenuto semplicemente aggiungendo più linee PCI Express. Il sistema operativo vedrà ancora le periferiche come dispositivi SATA, ma in realtà il collegamento fisico avverrà mediante il PCI Express. Sulle schede madri saranno integrati nuovi connettori che permetteranno di installare sia i “vecchi” dispositivi SATA che i nuovi SATA Express.

Un tipo di connettore accetterà solo periferiche PCI Express x1 (8 Gbps) e x2 (16 Gbps), mentre un connettore ibrido accetterà anche due cavi SATA 6 Gbps.

Ti potrebbe interessare
Scoperti nuovi dettagli sul prossimo iPad 2
ipad

Scoperti nuovi dettagli sul prossimo iPad 2

Secondo le ultime notizie pervenute dall’oriente, Apple avrebbe già effettuato i primi ordinativi per la seconda generazione del suo tablet. L’iPad 2 prodotto da Foxconn dovrebbe arrivare sul mercato prima della prossima primavera.Continuano quindi le indiscrezioni sulle possibili caratteristiche tecniche del dispositivo della Mela, in particolare sul nuovo design.

2008 odissea nel malware
Software e App

2008 odissea nel malware

La prima metà del 2008 è caratterizzata da un considerevole aumento dei malware in circolazione rispetto a quanto rilevato l’anno precedente. Non si tratta necessariamente di nuove minacce ma di una evoluzione del codice malevolo già in circolazione

HTML.it Day – Gianni Marzaloni
Web e Social

HTML.it Day – Gianni Marzaloni

10 anni??Mi sembra ieri, quando leggevo i primi articoli di Massimiliano e provavo con il notepad le mie prime pagine in HTML :-)Il mio rapporto con lui ebbe inizio con l’uscita di Flash 4 (correva l’anno 98 o 99? Non me lo ricordo nemmeno!). A quei tempi mi interessai parecchio al software Macromedia e quel

Antifurto per iPhone e iPod
Apple

Antifurto per iPhone e iPod

È notizia recente di un nuovo brevetto Apple. Il brevetto in questione è un antifurto, per iPod e iPhone, che renderebbe inutilizzabile il dispositivo.Il problema dei furti tecnologici è quanto mai d’attualità, inoltre, prodotti come l’iPod sono maggiormente esposti per il valore e per le dimensioni ridotte.Ad oggi abbiamo pochi mezzi per bloccare i dispositivi