IDF 2011: tutti gli ultrabook in vetrina

Il nuovo cavallo di battaglia di Intel si chiama ultrabook, una categoria di prodotti che nelle intenzioni del chipmaker californiano dovrebbe unire i pregi dei tablet e dei notebook tradizionali: potenza, leggerezza e autonomia. Paul Otellini, CEO di Intel, ha promesso un’invasione di ultrabook entro Natale con prezzi base inferiori ai 1.000 dollari.All’IDF 2011 sono

Il nuovo cavallo di battaglia di Intel si chiama ultrabook, una categoria di prodotti che nelle intenzioni del chipmaker californiano dovrebbe unire i pregi dei tablet e dei notebook tradizionali: potenza, leggerezza e autonomia. Paul Otellini, CEO di Intel, ha promesso un’invasione di ultrabook entro Natale con prezzi base inferiori ai 1.000 dollari.

All’IDF 2011 sono state mostrati i primi ultrabook basati sull’architettura Sandy Bridge, ma i piani dell’azienda prevedono una roadmap aggressiva nei prossimi due anni. Nel 2012 arriverà l’architettura Ivy Bridge con transistor 3D a 22 nanometri, seguita nel 2013 da Haswell, che metterà in pratica il concetto di “always on”.

Il processo produttivo e le numerose ottimizzazioni permetteranno di realizzare ultrabook con un’autonomia fino a 10 giorni in standby, grazie ad una riduzione dei consumi di oltre 20 volte rispetto all’attuale architettura. Gli ultrabook quindi potranno rimanere sempre accesi e continuare ad aggiornare lo stato sui social network o scaricare le email senza collegamento alla rete elettrica.

Ecco una carrellata dei numerosi modelli prodotti finora:

Ti potrebbe interessare
WWDC 2010: presentato il nuovo iPhone 4
Software e App

WWDC 2010: presentato il nuovo iPhone 4

Steve Jobs si è presentato al Moscone Center di San Francisco per annunciare agli sviluppatori l’arrivo del nuovo iPhone 4: migliorato sotto ogni punto di vista, il telefono guarda ora con sempre maggior serietà anche al mondo enterprise

Microsoft pronta a bissare il successo di Apple Store
Apple

Microsoft pronta a bissare il successo di Apple Store

Settimana scorsa Microsoft ha annunciato di voler aprire una propria catena di Retail Store, sul modello dei famosissimi negozi Apple.La software house di Redmond ha assunto David Porter, ex executive della famosa catena di centri commerciali Wall-Mart, per portare a termine questo progetto. La realizzazione di un network di negozi targati Microsoft risponde all’esigenza di