Intel non abbandonerà il marchio Atom

Lo storico marchio Intel sarà utilizzato anche per i futuri processori.

Da molti anni il nome Atom è sinonimo di netbook, ma anche di basse prestazioni. Per questo motivo, in base alle indiscrezioni pubblicate da Digitimes, Intel avrebbe deciso eliminare il noto brand dai suoi prodotti a partire dal prossimo anno con i processori basati sull’architettura Cedar Trail. Il chipmaker di Santa Clara però smentisce queste voci.

Attualmente con il marchio Atom vengono identificate cinque serie di processori: D, N, Z, E e CE, dove D indica le CPU per la fascia performance, N ed E la fascia mainstream, Z i chip a basso consumo e CE i prodotti per l’elettronica di consumo.

VR-Zone ha contattato Brian Fravel, Direttore del Marketing di Intel, che ha dichiarato:

Intel rimane estremamente legata al brand Atom e continuerà a farlo per tutto il 2012 e oltre.

Gli utenti conoscono i processori Atom integrati nei netbook e nei nettop, ma Intel sta ottenendo un buon successo di vendite con la serie CE 4100 (Sodaville) utilizzata da Google e Sony all’interno delle loro Smart TV. Per quanto riguarda il mercato dei dispositivi mobile, l’azienda si attende un discreto successo con la piattaforma Cedar Trail a 32 nanometri, anche se le ultime indiscrezioni parlano di una GPU con supporto limitato alle DirectX 9.

Ti potrebbe interessare
ADSL Telecom Italia: illegittimi i filtri sulle linee
Prezzi e tariffe

ADSL Telecom Italia: illegittimi i filtri sulle linee

La notizia che Telecom Italia avrebbe limitato le sue linee adsl inserendo filtri anti file sharing, aveva suscitato forti polemiche. Gli utenti infatti non avevano apprezzato questa mossa del principale gestore italiano ed erano arrivati a dire che Telecom Italia stava minando in qualche modo la libertà della rete. Il gestore però si era giustificato

Telecom Italia realizzerà da sola la rete di seconda generazione
Prezzi e tariffe

Telecom Italia realizzerà da sola la rete di seconda generazione

Telecom realizzerà da sola la rete di seconda generazione, la NGN di cui tanto stiamo parlando in questi giorni. Per Franco Bernabè, AD di Telecom Italia, non ci sono altre strade alternative, Telecom ha un suo piano preciso e lo porterà avanti.Dunque nessuna possibilità di trattativa con il famoso consorzio composta da Wind, Fastweb e

LimeWire proteggerà i suoi utenti tramite AVG
Prezzi e tariffe

LimeWire proteggerà i suoi utenti tramite AVG

Tra i nemici più pericolosi degli utenti P2P sicuramente dobbiamo annoverare la proliferazione di file infettati da malware. Si tratta di un problema che riguarda milioni di utenti in tutto il mondo, potenzialmente tutti coloro che praticano filesharing su sistemi Windows. Virus, trojan, worm delle più svariate forme e pericolosità, circolano ormai da anni nascosti

Nome in codice: Maka-Maka
Software e App

Nome in codice: Maka-Maka

I nomi in codice delle versioni preliminari dei prodotti software e hardware sono spesso curiosi e a volte è difficile capirne l’attinenza con il prodotto a cui vengono associati. Particolarmente intrigante è il caso del recentissimo ‘Maka-Maka‘, nome in codice assegnato da Google al suo nuovissimo progetto, nato con l’intento di rivoluzionare il modo di