Nokia HumanForm e Gem: due concept phone rivoluzionari

Nokia ha mostrato due concept phone con un telaio completamente touchscreen.

Per festeggiare il suo venticinquesimo compleanno, il Nokia Research Center ha mostrato due concept phone completamente diversi da quelli attualmente in commercio e in grado di rivoluzionare l’esperienza d’uso degli utenti. I due prodotti rappresentano la visione di Nokia per il mobile del futuro.

Il Nokia HumanForm, come afferma la stessa azienda, somiglia più ad un pesce che ad un telefono. Si tratta di un dispositivo completamente touchscreen e probabilmente realizzato con materiali nanotecnologici. La struttura del concept phone è flessibile e trasparente. Molte operazioni vengono eseguite piegando il dispositivo con movimenti simili a quelli richiesti dal Nokia Kinect Drive mostrato al Nokia World 2011.

Anche il Nokia Gem ha una superficie esterna totalmente touchscreen, ma a differenza del Nokia HumanForm, ha una forma più simile ad un telefono attuale. Il concept phone si adatta ad ogni tipo di utilizzo: ad esempio, avviando l’applicazione della fotocamera, tutto il telefono diventerà una fotocamera digitale. Compariranno i pulsanti necessari e le immagini scattate potranno essere utilizzate come sfondo dell’intero dispositivo.

Con i due concept phone sarà possibile eseguire operazioni impensabili anche per lo smartphone più evoluto di oggi. Speriamo che il “sogno” di Nokia diventi presto realtà. Nel frattempo, potete vedere i telefoni del futuro nei video seguenti.

Ti potrebbe interessare
Apple rilascia Apple TV 2.3 software update
Apple

Apple rilascia Apple TV 2.3 software update

Su Aggiornamento Software di Apple TV è disponibile la nuova versione del Sistema Operativo per il set-top box con la mela sopra, versione 2.3. Oltre ai “bug-fix” di rito, un paio di notevoli nuove feature.

Link a pagamento, questione etica?
Web e Social

Link a pagamento, questione etica?

In alcuni forum internazionali si sta discutendo sulla questione della vendita di link e, fonti certe, testimoniano che Google sta effettivamente penalizzando siti web sospetti ad esempio riducendo loro il page rank o bannandoli dalle Serp.Qua in Italia lo stesso Robin Good ha passato una settimana “tremenda” la cui causa (non del tutto scoperta) risulterebbe

Palmari e sicurezza, quali soluzioni?
Google

Palmari e sicurezza, quali soluzioni?

I problemi legati alla sicurezza dei computer sono ormai all’ordine del giorno e sia a livello consumer che professionale esiste un ampio ventaglio di soluzioni hardware e software per cercare di limitare i danni, dato che appare decisamente arduo riuscire a neutralizzare tutti i tentativi di intrusione nei sistemi informatici.E nel mondo dei palmari? Apparentemente