Ultrabook HP Folio 13 in Italia a 899 euro

Il primo ultrabook dell’azienda statunitense arriverà in Italia nel corso del mese di gennaio 2012.

HP ha annunciato l’arrivo sul mercato italiano del suo primo ultrabook per il settore business, caratterizzato da un display da 13,3 pollici e un peso di soli 1,5 Kg. HP Folio 13 integra una batteria che raggiunge una durata di 9,5 ore, la più elevata attualmente disponibile sul mercato, strumenti avanzati per la sicurezza dei dati e un veloce hard disk a stato solido all’interno di un design leggero e sottile, pensato per assicurare la migliore esperienza in mobilità.

La dotazione hardware del Folio 13 prevede un processore Intel Core i5-2467M, 4 GB di memoria, SSD da 128 GB, porte USB 2.0 e 3.0, card reader, HDMI e Gigabit Ethernet. Gli utenti aziendali hanno dunque un’ampia scelta per collegare dispositivi esterni, oltre alla possibilità di proteggere i propri dati grazie al chip TPM Embedded Security che garantisce una protezione elevata delle informazioni contenute nel disco rigido.

Tra le caratteristiche di rilievo del Folio 13, si possono menzionare lo spessore inferiore ai 18 millimetri, la tastiera retroilluminata, la tecnologia Intel Rapid Start, che permette di riavviare il notebook in pochi secondi, e la tecnologia HP CoolSense, che utilizza soluzioni hardware e software intelligenti per un migliore raffreddamento del notebook.

Gli utenti che desiderano un ambiente di lavoro simile a un desktop o necessitano di connettività aggiuntiva audio, video, USB e di rete possono inoltre connettere l’ultrabook alla docking station USB 2.0. HP Folio 13 può essere configurato con diverse versioni del sistema operativo Microsoft Windows 7 e sarà disponibile a partire dalla metà di gennaio al prezzo di 899 euro IVA esclusa.

Ti potrebbe interessare
Web contro Agcom: è guerra
Web e Social

Web contro Agcom: è guerra

Il 6 luglio entrerà in vigore il regolamento contro la pubblicazione dei contenuti protetti. Il Web protesta per il metodo e Anonymous sta già attaccando il sito dell’agenzia.

Da Intel un dispositivo wireless per il controllo energetico
Smart Home

Da Intel un dispositivo wireless per il controllo energetico

Non penso di sbagliare se dico che la casa del futuro sarà completamente (o almeno in larghissima parte) automatizzata e, soprattutto, controllabile; uno degli aspetti più attuali ed interessanti, poi, riguarda il controllo dei consumi energetici al fine di ridurre gli stessi.Proprio nel settore dell’efficienza energetica stanno muovendo le proprie pedine molte aziende, anche tra

AMD cambia nome alle proprie GPU della serie Mobility Radeon HD 4000
amd atiradeon

AMD cambia nome alle proprie GPU della serie Mobility Radeon HD 4000

AMD segue la strada già percorsa dalla rivale nVidia e decide di operare un rinnovamento al nome di alcune delle sue schede grafiche.A subire variazioni saranno i prodotti della serie Mobility Radeon HD 4000, i quali, pur restando sostanzialmente identici quanto a caratteristiche, verranno identificati da adesso come Mobility Radeon HD 500v.