AMD litiga con Globalfoundries e sceglie TSMC

I problemi con il processo produttivo a 28 nanometri hanno spinto AMD a cambiare partner per le future APU.

I problemi incontrati da Globalfoundries nel processo produttivo a 28 nanometri hanno comportato la cancellazione delle APU Wichita e Krishna, che dovevano sostituire le attuali Ontario e Zacate all’inizio del 2012. AMD avrebbe quindi preso una decisione drastica: la produzione delle prossime APU passerà nelle mani di TSMC.

AMD non può rischiare altre brutte figure con gli azionisti e gli utenti, come è già successo in passato e, recentemente, con i processori Bulldozer, annunciati in ritardo e caratterizzati da prestazioni abbastanza deludenti. Le conseguenze della scelta di AMD non saranno solo di tipo finanziario. TSMC, infatti, utilizza il processo produttivo gate-last, mentre Globalfoundries realizza i chip con la tecnica gate-first.

AMD potrà limitare i danni realizzando un die shrink a 28 nanometri delle APU Ontario e Zacate, in modo da ottenere chip con frequenze maggiori e consumi inferiori. In ogni caso, la realizzazione di nuove APU nelle fabbriche di TSMC, che sostituiranno Wichita e Krishna, richiederà almeno 18 mesi, per cui tutto verrebbe posticipato al 2013.

È molto probabile che la decisione di AMD porterà presto al completo divorzio da Globalfoundries che, attualmente, produce i processori Bulldozer e le APU Llano a 32 nanometri. Nel corso degli anni, la quota azionaria di AMD si è ridotta notevolmente, al punto che nessun rappresentante del chipmaker di Sunnyvale siede nel consiglio di amministrazione di Globalfoundries.

Ti potrebbe interessare
Applicazioni Android su BlackBerry PlayBook: RIM è al lavoro
Android

Applicazioni Android su BlackBerry PlayBook: RIM è al lavoro

RIM è al lavoro per sviluppare un software che permetterà di eseguire applicazioni Android sul BlackBerry PlayBook, il tablet da 7 pollici che l’azienda lancerà sul mercato entro i prossimi due mesi. La tecnologia consentirà agli utenti di accedere alle oltre 130.000 app presenti sull’Android Market.

Google mette le mani su Gizmo5
Business

Google mette le mani su Gizmo5

Google potrebbe già aver concluso l’acquisizione di Gizmo5. La conferma non è ancora giunta, ma si parla di una transazione da 30 milioni di dollari che porterà in Google le qualità del servizio basato su protocollo SIP per integrare Google Voice e GTalk

Dell E: subnotebook e MID da Dell
dell linux subnotebook

Dell E: subnotebook e MID da Dell

Come annunciato in un precedente articolo, Dell è pronta a fare concorrenza ad Asus, Acer e HP (ma ci sono altri produttori) nel mercato dei subnotebook e dei MID (Mobile Internet Device).I nuovi prodotti presentati si possono suddividere in due categorie principali: Dell E con display da 8,9 pollici e Dell E Slim con display

Sophos, ecco le peggiori minacce di maggio
Software e App

Sophos, ecco le peggiori minacce di maggio

Sophos ha riconsegnato il report mensile relativo alle vulnerabilità rilevate sul web. Ne emerge un quadro di pericolo sempre più esteso che vede la Cina come il paese con il maggior numero di server ospitanti minacce varie. L’Italia è nelle retrovie

Microsoft, altro accordo nell’open source
Software e App

Microsoft, altro accordo nell’open source

Dopo l’accordo con Novell, Microsoft trova un nuovo partner nel mondo open source. A siglare l’accordo con Redmond è il piccolo vendor Xandros, il quale collaborerà su strumenti di intercompatibilità tra i sistemi soprattutto in ambito business

Microsoft, con Google nel mirino (onestamente)
Software e App

Microsoft, con Google nel mirino (onestamente)

Microsoft converte il proprio motore di ricerca ad AdCenter e si prepara a lanciare definitivamente la propria sfida a Google. Si moltiplicano intanto le voci che vedono MSN e Yahoo vicine ad un accordo per contrastare comunitariamente il leader Google