Una fotocamera a due dita azionabile mediante gesture

Arriva dal Giappone un concept di una fotocamera a due dita che si gestisce esclusivamente tramite gesture.

Il Giappone è terra di innovazione ed è proprio dal Paese del Sol Levante che giunge l’ultima idea in materia di concept di fotocamere digitali. Il progetto, targato Yeon Su Kim, ha l’obiettivo di realizzare una fotocamera azionabile mediante semplici gesture, composta da due piccoli moduli da indossare come se fossero dei classici anelli.

Il primo modulo, contenente il sensore vero e proprio e un pulsante di accensione e spegnimento, va indossato sul pollice, mentre il secondo modulo, composto da un corpo in silicio, sull’indice della propria mano. Una volta acceso il sensore è sufficiente simulare la pressione del pulsante di scatto di una tradizionale fotocamera digitale oppure far finta di impugnare una videocamera per dare inizio alle riprese.

Tutte le informazioni registrate non vengono archiviate all’interno del device, il quale risulta infatti privo di un’unità di storage sufficientemente ampia da poter immagazzinare foto e video: ogni dato viene trasmesso dunque tramite Bluetooth a uno smartphone, sul quale è poi possibile visualizzare quanto ripreso, apportare eventuali modifiche tramite appositi software oppure avviare il caricamento dei contenuti registrati su social network e servizi online.

Il modulo da indossare sull’indice della mano ha la funzione di sensore per il rilevamento delle operazioni eseguite: a seconda della tensione del dito è infatti possibile guidare la fotocamera a riprendere l’ambiente esterno nella maniera ritenuta più opportuna. Un concept, questo, assolutamente suggestivo e interessante: i campi di utilizzo sono infatti innumerevoli e l’idea potrebbe trovare numerose applicazioni in cui farsi largo.

I Video di Webnews

ASUS ZenFone 5 Lite, 18:9 e dual camera frontale

Ti potrebbe interessare
Il seminario Progettare la Domotica in programma a Latina per l’11 giugno
Smart Home

Il seminario Progettare la Domotica in programma a Latina per l’11 giugno

La domotica richiede ai progettisti un nuovo approccio nel modo di intendere il termine “abitare”, un approccio che sappia coniugarsi al meglio con il risparmio energetico e con una migliore qualità della vita. Proprio per sensibilizzare gli addetti del settore a queste tematiche si svolgerà l’11 giugno a Latina il seminario “Progettare la Domotica: verso

Busch pri-ON: semplice controllo centralizzato domotico
Web e Social

Busch pri-ON: semplice controllo centralizzato domotico

Controllare i dispositivi di illuminazione, il riscaldamento e le funzioni di intrattenimento di un edificio può ora essere realizzato con il semplice tocco di un solo tasto, grazie all’interfaccia di controllo ABB di Busch, denominata pri-On. Il controllo delle funzioni della camera può essere ottenuto semplicemente utilizzando l’intuitiva jog wheel che consente la manipolazione della

Informazioni sul traffico stradale in tempo reale con MapQuest
Web e Social

Informazioni sul traffico stradale in tempo reale con MapQuest

Dopo l’articolo su MyLoki, per indicare ai propri amici dove ci si trova, ecco MapQuest, un servizio web online che permette di visualizzare il traffico in tempo reale. Basta indicare nel modulo di MapQuest il percorso che dobbiamo effettuare, e il software ci segnalerà il livello di traffico. Purtroppo questo servizio è disponibile solo per

Il cellullare sarà il portafoglio del futuro ?
Web e Social

Il cellullare sarà il portafoglio del futuro ?

L’idea di pagare attraverso Sms e con il cellullare non è poi così recente, già da tempo esistono realtà, anche in Italia, che permettono questo metodo di pagamento. A Milano, per esempio, l’azienda dei trasporti pubblici ATM offre la possibilità di pagare via SMS i parcheggi con le strisce blu: si acquista un kit che

McBride a Harvard: «Io uso Linux »
Software e App

McBride a Harvard: «Io uso Linux »

« Io uso Linux ». Con questa freddura Darl McBride spegne sul nascere una pepata domanda circa la possibilità di essere stato infettato da MyDoom. Il numero uno di SCO è stato invitato a Harvard per una disquisizione sulla difesa dei brevetti.