LG X-Note Z330: ultrabook coreano da 13,3 pollici

Il notebook è disponibile in due versioni, ma i prezzi sono molto elevati.

Anche la coreana LG entra nel settore degli ultrabook annunciando un modello da 13,3 pollici inizialmente disponibile solo sul mercato locale. X-Note Z330 è caratterizzato da uno spessore di 14,7 millimetri e un peso di 1,21 Kg. Come alcuni modelli già in commercio, il prodotto ha un design che ricorda il MacBook Air.

X-Note Z330 utilizza un pannello LCD con tecnologia Shuriken, grazie alla quale LG è riuscita a ridurre lo spessore della cornice a soli 8 millimetri. In pratica il display da 13,3 pollici (1.366×768 pixel) è stato inserito in un telaio da 12 pollici. L’ultrabook del produttore coreano è disponibile in due varianti.

La versione con processore Intel Core i5-2467M e SSD da 120 GB ha un prezzo di 1.500 dollari, mentre la versione con processore Intel Core i7-2637M e SSD da 256 GB costa circa 2.300 dollari. Si tratta di cifre elevate e molto distanti dall’obiettivo dei 1.000 dollari previsto da Intel. La dotazione hardware dell’X-Note Z330 include anche 4 GB di memoria DDR3 e un completo assortimento di porte e connessioni rappresentato da USB 3.0, HDMI, card reader, WiFi 802.11b/g/n, Bluetooth 3.0 e Intel WiDi.

La presenza di un SSD consente il resume del sistema operativo in 7 secondi e l’avvio in meno di 10 secondi, mentre la batteria integrata garantisce un’autonomia fino a 6 ore. Nessuna informazione sull’eventuale arrivo dell’ultrabook in Italia.

Ti potrebbe interessare
Samsung rinuncia all’acquisto di Sandisk?
Samsung toshiba trimestrali

Samsung rinuncia all’acquisto di Sandisk?

Samsung aveva offerto, qualche tempo fa, per acquisire Sandisk, 26 dollari per azione. Il CEO di Sandisk, “Eli Harari”, aveva rifiutato l’offerta perché convinto che l’azienda fosse stata sottovalutata.Oggi però Sandisk, con l’ultima trimestrale che evidenzia una perdita di 250 milioni di dollari, sembra non essere più appetibile per Samsung.

Quando nemmeno più la viralità è sincera
Intrattenimento Web e Social

Quando nemmeno più la viralità è sincera

C’è un fenomeno su tutti che ha portato il 2.0 agli onori delle cronache: la viralità. Un video, ad esempio, può passare di sito in sito moltiplicandone l’esposizione e facendo in modo che il giudizio dei singoli possa trasformarsi collegialmente in un premio di visibilità per l’autore e per il contenuto. Tutto ciò succede in