AMD annuncia nuove APU Llano per notebook

AMD rinnova la famiglia di APU Llano per notebook presentando sette modelli con frequenze tra 1,6 e 2,2 GHz.

AMDrinnova la famiglia di processori con grafica integrata per notebook, annunciando sette nuove APU delle serie A4, A6 e A8. I nuovi modelli rappresentano un giusto compromesso tra prestazioni e consumi, caratteristiche molto richieste nei prodotti adatti ad un utilizzo in mobilità. Le frequenze sono comprese tra 1,6 e 2,2 GHz.

Sei APU su sette sostituiranno gli attuali modelli in commercio, rispetto ai quali guadagnano 100 MHz di frequenza. Le APU quad core A8-3520M (1,6 GHz) e A8-3550MX (2 GHz) prendono il posto delle APU A8-A3500M e A8-3530MX, le APU A6-3420M (1,5 GHz) e A6-3430MX (1,7 GHz) sostituiscono le APU A6-3400M e A6-3410MX, infine i modelli dual core A4-3320M (2 GHz) e A4-3330MX (2,2 GHz) rimpiazzano le APU A4-3300M e A4-3310MX.

I processori più potenti integrano una GPU Radeon HD 6620G con 400 stream processor a 444 MHz, nei due modelli A6 è presente una Radeon HD 6520G con 320 stream processor a 400 MHz, mentre nelle APU dual core trova posto una Radeon HD 6480G con 240 stream processor a 444 MHz.

Si distingue dal gruppo il settimo processore annunciato, ovvero il modello A4-3305M. Questa APU ha una frequenza di 1,9 GHz, ma solo 1 MB di cache L2, la metà rispetto agli altri chip dual core. Anche la sezione grafica è limitata a soli 160 stream processor, ma la frequenza di clock è stata incrementata fino a 593 MHz. Questi processori troveranno posto nei notebook in uscita nei prossimi mesi.

I Video di Webnews

Kingdom Hearts: VR Experience, il trailer

Ti potrebbe interessare
Nuove schede video serie GeForce GT 300 da nVidia
nvidia

Nuove schede video serie GeForce GT 300 da nVidia

Le prime schede video DirectX 11 di nVidia per la fascia alta del mercato, GeForce GTX 470 e GTX 480, verranno mostrate al pubblico il prossimo 26 marzo. Nel frattempo, nelle prossime settimane, saranno disponibili tre nuovi modelli della serie GeForce GT 300, ma solo per il mercato OEM, ovvero non acquistabili da singoli utenti.

Fare tutto (o quasi) in Rete? Zooloo ci prova
Web e Social

Fare tutto (o quasi) in Rete? Zooloo ci prova

Forse per contrastare lo strapotere di Facebook, nascono sempre più spesso siti che vogliono fare tutto, o comunque molto, come ad esempio gli aggregatori. Zooloo non è propriamente un aggregatore, o meglio non è solo quello. È nato da poco e non ha ovviamente numeri rilevanti, ma promette bene perché ha alle spalle una buona

AOL, Yahoo: mail pagata non è spam
Web e Social

AOL, Yahoo: mail pagata non è spam

Si chiama Goodmail CertifiedEmail e sia AOL che Yahoo hanno intenzione di adottarne il principio: una mail pagata è una mail ‘buona’, dunque gli spam filter potranno selezionare la posta in base alla presenza o meno di specifica certificazione