Raspberry Pi: completo micro PC da 25 dollari

Raspberry Pi è basato su un processore ARM11 a 700 MHz e può riprodurre video full HD a 30 fps.

Raspberry Pi è il nome di un progetto sviluppato da un ex programmatore di videogiochi, David Braben, con l’obiettivo di aiutare gli studenti nello studio dell’architettura di un computer e nello sviluppo di applicazioni utilizzando i più noti linguaggi di programmazione. Dopo diversi mesi di test, il micro PC sarà finalmente in vendita a partire da gennaio ad un prezzo base di 25 dollari.

Raspberry Pi ha le dimensioni di una carta di credito e leggermente più grande di una pen drive. Il cuore del piccolo computer è rappresentato da un processore ARM11 a 700 MHz, un SoC simile a quelli presenti negli smartphone di fascia medio-bassa. Il chip ha la potenza sufficiente per riprodurre video in alta risoluzione a 1080p a 30 fps in formato H.264.

La versione più completa del Raspberry Pi, identificato come Model B (35 dollari), integra 256 MB di memoria, porta Ethernet, uscita HDMI, porta USB, uscita audio e slot per memory card SD. Il Model A (25 dollari), invece, integra solo 128 MB di RAM ed è privo della porta Ethernet. L’alimentazione di 5 Volt viene fornita mediante una porta micro USB. Le dimensioni sono 85,6×53,98×20 millimetri, mentre il peso è di 40 grammi. Il sistema operativo è ovviamente Linux, in particolare le distribuzioni Debian e Fedora.

Raspberry Pi può essere acquistato da tutti, ma è stato realizzato principalmente come piattaforma di sviluppo e dunque indirizzata al mondo accademico. Il micro PC può comunque essere utilizzato per svolgere diverse funzioni. Molti paesi in via di sviluppo hanno mostrato interesse per il prodotto a basso costo che potrà trovare posto in scuole, musei e ospedali.

Ti potrebbe interessare
Indiscrezioni su Windows 8: scatta la censura di Microsoft
Microsoft

Indiscrezioni su Windows 8: scatta la censura di Microsoft

Cresce l’attesa per la prossima versione di Windows, nome in codice Windows 8, alla quale Microsoft sta lavorando in gran segreto da ormai diverso tempo. Soltanto pochi giorni fa avevamo pubblicato una news circa le novità introdotte dal nuovo sistema operativo del colosso di Redmond, informazioni trapelate dopo il rilascio della prima versione alpha distribuita

Le professioni Internet richieste dal mercato
Web e Social

Le professioni Internet richieste dal mercato

Lo skill shortage (la mancanza di conoscenze necessarie), si riduce, almeno nel mercato dell’ICT, dove l’esplosione di Internet sembra non piegarsi alla crisi che attanaglia il globo. E così, se nel 2001 la Federcomin (la Federazione delle imprese delle comunicazioni e dell’informatica) stimava per il 2002 in 215.000 i posti di lavoro all’interno dell’ICT non

Come sarà il VoIP nel 2012?
Prezzi e tariffe

Come sarà il VoIP nel 2012?

Secondo uno studio portato a termine dall’agenzia InfoCom, nel 2012 la banda larga in Europa raggiungerà 121 milioni di utenti (+ 88% rispetto a giugno 2007).Si stima che il 73% di questi adotterà anche un abbonamento VoIP portando così gli utenti europei del Voice Over IP alla non trascurabile cifra di ben 87,8 milioni, con

vBootKit… due hacker indiani bucano Vista
Microsoft

vBootKit… due hacker indiani bucano Vista

Due hacker indiani sono riusciti a creare un rootkit specifico per Windows Vista.In termini generali un rootkit è un applicativo in grado di ottenere privilegi di amministratore in maniera invisibile ed eventualmente di creare delle backdoor nel nostro sistema per metterlo sotto controllo di altri. L’hacking ideato da Nitin Kumar e Vipin Kumar, descritto nel