Nuovo iPad: NVIDIA vuole vedere i benchmark

NVIDIA vuole sapere quali sono i benchmark usati da Apple per confrontare Tegra 3 con il chip A5X.

Ieri Apple ha presentato ufficialmente il nuovo iPad con Retina Display da 9,7 pollici con risoluzione pari a 2.048×1.536 pixel. Durante il keynote, Apple ha dichiarato che il chip A5X ha una potenza quattro volte maggiore di Tegra 3. NVIDIA ha subito chiesto di vedere i benchmark.

Come ha fatto in precedenza con altri prodotti, Apple ha voluto stupire i presenti e i potenziali acquirenti, mettendo in mostra le superiori caratteristiche del nuovo iPad rispetto ai tablet della concorrenza. Il bersaglio è ovviamente Android, ma in questa occasione l’azienda di Cupertino ha voluto “colpire” NVIDIA, che offre il suo chip di punta a diversi produttori.

Nel corso della presentazione è stato mostrato un grafico relativo alle prestazioni di tre processori: Apple A5X, Apple A5 e NVIDIA Tegra 3. Secondo i test interni di Apple, il SoC A5X integrato nel nuovo iPad è due volte più veloce dell’A5 e quattro volte più potente di Tegra 3. Ma quali benchmark sono stati utilizzati per ottenere questo risultato? È proprio ciò che vuole sapere NVIDIA. Ken Brown, portavoce dell’azienda ha dichiarato:

Fa certamente piacere essere nominati da Apple, ma le affermazioni sulle prestazioni sono lacunose. Non abbiamo informazioni sul benchmark e dobbiamo capire quale applicazione è stata usata. Era solo una o una varietà di applicazioni? Quali driver sono stati utilizzati? Ci sono molti aspetti da considerare in un benchmark.

Solitamente, quando viene effettuato un confronto tra diversi processori, nei grafici viene riportata il nome del benchmark e, nelle note a piè pagina, viene indicata la configurazione hardware di test. Apple, invece, non ha scritto nulla. Dato che l’azienda di Cupertino non fornirà nessun chiarimento, NVIDIA dovrà acquistare il nuovo iPad il prossimo 16 marzo per verificare le prestazioni reali del tablet.

Ti potrebbe interessare
Apple potrebbe distribuire il proprio sistema Easy Touch Pay
Apple

Apple potrebbe distribuire il proprio sistema Easy Touch Pay

Da qualche tempo, Apple ha introdotto un particolare sistema di gestione dei clienti dei propri store: Easy Touch Pay, ovvero un point of sale integrato in iPod Touch. Grazie ad un software appositamente creato e all’utilizzo di speciali lettori di smart card, gli addetti Apple Store possono ricevere pagamenti da qualsiasi punto del negozio.La comodità

La UE: gli OEM propongano più browser sui loro computer
Microsoft

La UE: gli OEM propongano più browser sui loro computer

L’Unione Europea starebbe valutando la possibilità di obbligare la distribuzione di browser alternativi insieme all’acquisto dei nuovi computer. L’idea alla base della proposta è quella secondo cui Microsoft e i costruttori OEM dovrebbero mettere l’utente in grado di scegliere quale browser installare durante la fase di setup della macchina.Ad annunciare questa possibilità è la stessa

In arrivo il nuovo netbook LG X110
lg netbook

In arrivo il nuovo netbook LG X110

Anche LG entra nel mercato dei netbook presentando il nuovo X110.Questo nuovo netbook viene venduto in esclusiva con Wind, il noto operatore telefonico. Le caratteristiche principali sono il processore Intel Atom da 1,6 GHz supportato da una dotazione di memoria di 1 GB DDR2.Oltre a questo, il reparto video si basa sul controller Intel GMA

Videotutorial: come creare un account su Flickr
Imaging

Videotutorial: come creare un account su Flickr

Flickr è un servizio di condivisione di foto ormai molto famoso e utilizzato da tanti utenti. Per tutto ciò che ci permette di fare è diventato veramente indispensabile e soprattutto è un esempio di come ciascun utente può risultare utile agli altri mettendo a disposizione contenuti personali. Ma come si fa a creare un account