Canon EOS 3D e 70D, specifiche in anteprima

Canon EOS 3D e Canon EOS 70D sono due nuove reflex in produzione di cui ne sono trapelate in anteprima le specifiche tecniche: eccole.

Canon EOS 3D e Canon EOS 70D sono due nuove reflex che il produttore nipponico dovrebbe annunciare a breve, ovvero rispettivamente una nuova full frame di fascia alta e l’erede della Canon 60D. Nonostante Canon non abbia ancora confermato ufficialmente la loro produzione, ne sono trapelate in Rete le prime specifiche tecniche.

Le indiscrezioni sull’hardware delle nuove reflex in questione provengono dalla rivista giapponese CAPA, che gode di buona reputazione per varie notizie lanciate in anteprima e poi in effetti rivelatesi veritiere. Pervengono dunque stavolta anticipazioni su quello che potrebbero offrire le due Canon.

Canon EOS 3D dovrebbe posizionarsi a metà tra la Canon EOS 1D-X e la Canon EOS 5D Mark III; la dotazione dovrebbe comprendere un sensore da 30 megapixel o ancora maggiore, si presuppone full frame, con sistema di messa a fuoco a 61 punti e corpo derivato da quella della 1D-X. Si parla del supporto alle immagini in tre dimensioni, di un flash integrato oppure di un emettitore Speedlite, nonché di un doppio processore DIGIC5+, che garantirebbe raffiche di 6 fotogrammi al secondo. Potrebbe consentire ai fotografi professionisti anche di registrare video in 4K, cosa che renderebbe la nuova Caon EOS uno strumento di sicuro interesse anche per i registi e gli operatori del mondo cinematografico.

Per quanto riguarda invece la Canon EOS 70D, ovvero quella che viene indicata come erede dell’attuale 60D, sarebbe caratterizzata da un sensore da 22 megapixel, processore DIGIC5+, sistema di messa a fuoco da 19 punti (forse uguale alla 7D), con possibilità di effettuare micro aggiustamenti. Inoltre, si parla di scatti a raffica da 6 fps, display orientabile e un corpo realizzato in lega di magnesio. Si vocifera che questi due nuovi prodotti possano debuttare entro la fine dell’anno, ma bisognerà attendere per saperne di più a riguardo.

Ti potrebbe interessare
Gull1hack: successo nel jailbreak dell’iPhone 3GS con OS 3.1.3?
Apple

Gull1hack: successo nel jailbreak dell’iPhone 3GS con OS 3.1.3?

Un gruppo di hacker, sotto il nome di Gull1hack, ha dichiarato di essere riuscito a trovare un exploit che permetterebbe il jailbreak anche degli iPhone 3GS con OS 3.1.3 dotati della nuova bootrom, le barriere dei quali non erano ancora state abbattute.L’exploit in questione, non solo funzionerebbe dunque sull’ultimo modello dei melafonini, ma sarebbe compatibile

Orario di lavoro, questo sconosciuto
Web e Social

Orario di lavoro, questo sconosciuto

Il D.lgs. 66/2003 definisce l’orario di lavoro come “qualsiasi periodo in cui il lavoratore sia al lavoro, a disposizione del datore di lavoro e nell’esercizio della sua attività o delle sue funzioni”.Prima di questo decreto, la tematica era regolata dalla legge del 1923, la quale fissava il noto limite delle otto ore giornaliere, e delle

Journler, l’organizer digitale
Apple

Journler, l’organizer digitale

Agende, calendari, post-it, abbiamo appunti ovunque, frasi dietro scontrini, indirizzi web salvati su Promemoria, compleanni su calendari e avvisi sonori sul cellulare. Journler è un organizer digitale che permette di prendere ogni sorta di nota, aggiungendo note vocali, associando canzoni, immagini e video. Con un’interfaccia e un’organizzazione del tutto simile a Mail, Journler permette di