eBay: a Natale volano e-commerce e Made in Italy

Secondo eBay.it saranno oltre 450 mila gli oggetti esportati dai venditori italiani online durante tutto il periodo delle festività natalizie

Parliamo di

Per eBay, il prossimo Natale sarà all’insegna del Made in Italy e dell’e-commerce. Secondo infatti una ricerca di eBay.it, i venditori italiani esporteranno oltre 450 mila oggetti durante la stagione natalizia, proprio grazie alla piattaforma di uno dei più grandi marketplace al mondo. L’incremento rispetto al 2013 è davvero importante. L’anno corso, infatti, furono esportati “solo” 372 mila prodotti.

Tra i prodotti maggiormente richiesti: oggetti da collezione, capi d’abbigliamento, accessori e prodotti elettronici che raggiungeranno Paesi come Stati Uniti, Canada, Australia e Cina e mercati più vicini come Germania, Francia, Regno Unito, Spagna e Polonia. Un dato importante che rileva il valore dei prodotti nostrani è il prezzo medio degli oggetti acquistati. Dall’estero, infatti, il Made in Italy è ambito e ricercato, tanto che il prezzo medio di vendita degli oggetti provenienti dall’Italia, secondo i dati di eBay.it, è di circa 74 dollari, di gran lunga superiore rispetto ai prodotti esportati dai venditori inglesi (27 dollari), americani (48 dollari) o tedeschi (49 dollari). In particolare, la Cina si rivela invece una destinazione particolare per i prodotti italiani: agli ultimi posti per volume di oggetti, i consumatori cinesi apprezzano molto il Made in Italy di alta qualità, acquistando prodotti italiani ad un prezzo medio più alto: 112 dollari.

ebay
Destinazioni principali dell’Export

A confermare le potenzialità del marketplace, sono gli stessi venditori che esportano in ogni parte del mondo grazie a eBay. Natale, inoltre, significa un incremento delle vendite e del lavoro. L’e-commerce e il Natale, dunque, si confermano un’opportunità per acquirenti e venditori per trovare prodotti diversi, esotici o curiosi altrimenti non disponibili nel negozio fisico o per fare il proprio ingresso con offerte e Made in Italy in nuovi mercati, potenziare il business e farsi conoscere in Paesi lontani.

Ti potrebbe interessare