QR code per la pagina originale

Nuovo direttore AgID cercasi: al via la selezione

Il Dipartimento per la Funzione Pubblica ha ufficializzato le dimissioni di Alessandra Poggiani dall'AgID e comunicato l'avviso per cercare un successore.

,

Tutto come previsto: Alessandra Poggiani ha consegnato le proprie dimissioni da Direttore Generale dell’Agenzia per l’Innovazione Digitale e nel giro di poche ore è stato pubblicato l’avviso pubblico di selezione per la ricerca del suo successore.

Le dimissioni di Alessandra Poggiani

La storia è nota e si porta appresso profondi significati. Il capitolo Poggiani si chiude con un laconico comunicato sul sito del Dipartimento della Funzione Pubblica, poche parole che liquidano in tutta fretta il Direttore Generale dimissionario: Alessandra Poggiani chiude qui la propria esperienza nell’AgID e si appresta ad aprire un nuovo capitolo al fianco di Alessandra Moretti nella corsa alle elezioni Regionali in Veneto.

Recita il comunicato:

Alessandra Poggiani ha formalizzato oggi alla Ministra Marianna Madia le proprie dimissioni. La Ministra l’ha ringraziata per il lavoro svolto, anche in virtù del quale è possibile proseguire speditamente verso il conseguimento degli importanti obiettivi di digitalizzazione che il Governo si è dato.

Il Dipartimento della funzione pubblica avvia oggi stesso la selezione per il nuovo Direttore Generale dell’Agenzia. Alessandra Poggiani assicurerà lo svolgimento delle attività sino alla nomina del nuovo direttore.

Il prossimo Direttore Generale AgID

Il prossimo Direttore Generale AgID uscirà dalla gara (pdf) indetta in fretta e furia a seguito delle dimissioni della Poggiani. Recita il bando:

[…] il Direttore generale dell’Agenzia, nel rispetto dei criteri di conferimento degli incarichi dirigenziali di cui all’articolo 19, comma 1, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, sarà individuato tra i candidati che presentino una particolare e comprovata qualificazione professionale in materia di innovazione tecnologica e in possesso di una documentata esperienza di elevato livello nella gestione di processi di innovazione.

Il meccanismo è pertanto il medesimo dal quale è scaturito a suo tempo il nome di Alessandra Poggiani: un indirizzo email presso cui auto-candidarsi, una selezione la cui discrezionalità rimane nelle mani del Governo e un modello che in questo caso sarà sotto grandi pressioni in virtù del momento delicato che l’AgID sta per affrontare.

Chiunque intende candidarsi deve inviare l’apposita documentazione all’indirizzo candidature@governo.it (dati anagrafici, titoli di studio, curriculum vitae, nonché «linee programmatiche sull’espletamento dell’incarico per il quale si manifesta interesse)». L’elenco sarà infine reso pubblico sul sito del Dipartimento della Funzione Pubblica. Le candidature dovranno essere inviate entro le ore 13 del 13 aprile 2015.

Il precedente

L’elenco dal quale è stata scelta Alessandra Poggiani è ancora disponibile online (pdf) e, alla luce del fatto che è stato stilato soltanto pochi mesi fa (giugno 2014), è credibile il fatto che le medesime 150 persone potrebbero ancora essere in buona parte interessate ad una reiterazione della candidatura. E son nomi in molti casi noti, d’esperienza, di risaputa esperienza: da Alfonso Fuggetta a Massimo Melica, passando per Michele Vianello e Stefano Quintarelli. L’elenco dei nuovi candidati sarà resa nota nella seconda metà del mese di aprile e con ogni probabilità il nome prescelto verrà comunicato in tempi estremamente brevi.

Immagine: shutterstock