Microsoft rilascia il Patch Tuesday di dicembre

In occasione del Patch Tuesday del mese di dicembre 2017, Microsoft ha rilasciato una serie di correttivi per tutti i sistemi operativi ancora supportati.

Puntuale come ogni secondo martedì del mese, in occasione del Patch Tuesday di dicembre 2017, Microsoft ha rilasciato una serie di aggiornamenti cumulativi per tutti i suoi sistemi operativi supportati. Trattasi di update volti a chiudere bug ed a migliorare la sicurezza ma non ad introdurre nuove funzionalità. Chi utilizza PC con Windows 8.1 o Windows Server 2012 R2 potrà scaricare il pacchetto identificato dalla sigla KB4054519 che va a risolvere alcuni problemi in SQL Server Reporting Services, nella gestione del fuso orario ed in Microsoft Scripting Engine e Windows Server.

Disponibile anche l’aggiornamento KB4054522 che include solamente correttivi lato sicurezza. I PC che dispongono della versione originale di Windows Server 2012 potranno scaricare l’update KB4054520 che risolve problematiche con il fuso orario e su Microsoft Scripting Engine e Windows Server. Disponibile anche l’update KB4054523 che va a risolvere solo falle di sicurezza. Chi utilizza PC con i sistemi operativi Windows 7 o Windows Server 2008 R2 SP1 potrà scaricare l’update identificato dalla sigla KB4054518. Il change log è molto simile a quelli precedenti con Microsoft che si è soffermata a risolvere problemi concernenti la gestione del fuso orario, problemi su Microsoft Scripting Engine e Windows Server e problematiche sull’utilizzo di SQL Server Reporting Services.

Disponibile anche l’update KB4054521 che contiene solamente correttivi lato sicurezza.

Sebbene i change log non siano lunghissimi, trattasi pur sempre di correttivi che vanno a risolvere bug e problemi di sicurezza e quindi l’esortazione è quella di installarli quanto prima attraverso il classico strumento di Windows Update.

Al termine dell’aggiornamento sarà richiesto di riavviare i PC per rendere effettive le modifiche apportate. Per quanto concerne, invece, Windows 10, Microsoft ha rilasciato specifici aggiornamenti cumulativi separati.

Ti potrebbe interessare