QR code per la pagina originale

Anche “StarWars” tra le peggiori password del 2017

Nonostante la crescente informazione sui rischi per la sicurezza informatica, milioni di persone usano password debolissime come "123456" e "starwars".

,

La passione per Star Wars e il coinvolgimento di milioni di persone per l’ultimo film della nota saga si è trasformato in un problema di sicurezza informatica, come reso noto da SplashData e dall’elenco appena diramato circa le peggiori password utilizzate nel 2017 in tutto il mondo, che conferma come nonostante tutto siano ancora in troppi ad utilizzare password facili da indovinare per proteggere le proprie informazioni.

Per il quarto anno consecutivo, “123456” e “password” sono ancora le peggiori password in assoluto ma vi sono alcuni nuovi arrivati, tra cui “starwars”, “monkey”, “iloveyou”, “freedom”, “everything” e molto ironicamente “trustno1”, che in italiano significa “non fidarti di nessuno”. Tali password sono state usate da milioni di persone, anche in Europa; dunque, nonostante passino gli anni e teoricamente l’informazione in tema tutela dei dati sia aumentata, emerge come gli utenti non prendano ancora sufficienti precauzioni per proteggere la loro sicurezza dagli attacchi dei malintenzionati. Come spiega SplashData:

Mentre il nuovo episodio di Star Wars potrebbe essere un’aggiunta fantastica al franchise, sfortunatamente “starwars” è una password pericolosa da usare. Gli hacker usano termini comuni della cultura pop e dello sport per accedere agli account online, perché sanno che molte persone utilizzano queste parole facili da ricordare.

Ecco l’elenco delle 25 peggiori password più usate durante l’anno:

  1. 123456
  2. Password
  3. 12345678
  4. qwerty
  5. 12345
  6. 123456789
  7. letmein
  8. 1234567
  9. football
  10. iloveyou
  11. admin
  12. welcome
  13. monkey
  14. login
  15. abc123
  16. starwars
  17. 123123
  18. dragon
  19. passw0rd
  20. master
  21. hello
  22. freedom
  23. whatever
  24. qazwsx
  25. trustno1

SplashData stima che quasi il 10% delle persone abbia utilizzato almeno una delle 25 peggiori password nell’elenco di quest’anno e quasi il 3% delle persone ha utilizzato la password peggiore in assoluto, 123456. Emerge dunque una situazione fin troppo scoraggiante: siamo a fine 2017 ma le nostre password sono ancora incredibilmente deboli e facilissime da trovare anche per gli hacker più dilettanti.

Come creare una password sicura

Una password dovrebbe essere lunga, contenente caratteri e numeri misti, includere maiuscole e minuscole e bisognerebbe evitare frasi comuni. E poiché le violazioni della sicurezza sono ormai all’ordine del giorno, è importante non riutilizzare le password ma usarne una diversa per ogni sito web o servizio a cui ci si registra. Infine, come suggerisce SplashData, meglio utilizzare un gestore di password che non solo aiuta a ricordarle facilmente ma anche e soprattutto a generare password casuali sicure.

L’uso di una qualsiasi password comune e poco sicura ci espone a gravi rischi di furto di informazioni e anche dell’identità. Quindi, prendendo ad esempio il caso di Star Wars, è certamente meglio usare qualcosa come “LukeSkywalker17RocktheForceAbZy2017” invece di un semplicissimo “starwars”. Si è ancora in tempo per cambiare le proprie password: meglio farlo subito.

Fonte: Unsplash • Via: Cnet • Immagine: NeONBRAND via Unsplash