QR code per la pagina originale

Windows 10, a fine anno stop all’upgrade gratuito

Il 31 dicembre 2017 scade la possibilità di effettuare l'aggiornamento gratuito a Windows 10 per tutti coloro che utilizzano PC con tecnologie assistive.

,

La possibilità di effettuare l’aggiornamento gratuito a Windows 10 per chi utilizza le tecnologie assistive sta per scadere. Con il rilascio di Windows 10 nel 2015, Microsoft aveva offerto la possibilità ai suoi utenti in possesso di un PC con Windows 7 e Windows 8.1 di poter effettuare la migrazione gratuitamente. Un po’ a sorpresa, questo termine era stato sensibilmente allungato per tutti gli utenti che utilizzavano PC con tecnologie assistive, come i disabili, per esempio.

Questo bonus fu concesso perchè la casa di Redmond non aveva ancora integrato all’interno di Windows 10 un sistema che permettesse anche ai suoi utenti affetti da disabilità di poter godere di tutti i pieni vantaggi del nuovo sistema operativo. Ma adesso, Microsoft ha completato questo lavoro di sviluppo ed ha deciso di mettere fine alla possibilità di poter effettuare l’upgrade gratuito a Windows 10, anche perchè qualcuno sfruttava questa possibilità per aggiornare il proprio PC pur non avendone diritto. Gli utenti che utilizzano le tecnologie assistive e che sfruttano ancora PC con Windows 7 o Windows 8.1 potranno effettuare l’upgrade gratuito a Windows 10 entro e non oltre il prossimo 31 dicembre 2017.

A partire dal primo gennaio 2018 anche questi utenti dovranno pagare una regolare licenza per poter effettuare l’upgrade dei loro PC. Il suggerimento, dunque, per questi utenti è quello di affrettarsi per non perdere la possibilità di poter effettuare l’aggiornamento a Windows 10 gratuitamente.

Le nuove tecnologie assistive inserite nelle ultime declinazioni di Windows 10 permettono, davvero, di poter godere di tutti i vantaggi del nuovo sistema operativo.

Inoltre, Microsoft ha promesso ulteriori novità e nuove funzionalità che arriveranno all’interno delle future declinazioni di Windows 10. Si ricorda, infine, che lo sviluppo di Windows 7 e Windows 8.1 è terminato da molto tempo e tutte le novità in questo particolare settore arriveranno solamente all’interno del nuovo sistema operativo di Microsoft.

Fonte: Neowin • Immagine: spooh via iStock