QR code per la pagina originale

OnePlus 5T, disponibile la prima beta di Oreo

Il produttore cinese ha distribuito negli ultimi giorni del 2017 la prima Open Beta di OxygenOS per OnePlus 5T, basata su Android 8.0 Oreo.

,

Un po’ alla volta tutti i recenti smartphone del produttore cinese verranno aggiornati all’ultima versione del sistema operativo Google. Android 8.0 Oreo è già disponibile per OnePlus 3, 3T e 5, mentre sul OnePlus 5T è appena arrivata la prima Open Beta. Come preannunciato a fine dicembre è possibile ora testare la funzionalità Face Unlock sul modello precedente.

La prima beta di OxygenOS per OnePlus 5T introduce ovviamente tutte le novità di Android 8.0 Oreo, tra cui Picture-in-Picture, Autofill e Smart Text Selection, oltre al nuovo design per le impostazioni rapide e le patch di dicembre. Il produttore sottolinea che potrebbero verificarsi malfunzionamenti, essendo un software preliminare. Per installare la versione beta è necessaria l’iscrizione al programma e installare la ROM completa. Per ricevere la release ufficiale, distribuita in modalità OTA, l’utente deve ripristinare la build originale. L’operazione richiede la cancellazione totale di dati e cache, per cui è obbligatorio un backup preliminare.

Chi possiede un OnePlus 5 e desidera provare la funzionalità Face Unlock deve invece scaricare e installare la Open Beta 3. L’aggiornamento include anche miglioramenti per la vibrazione e la ricezione WiFi, oltre a bug fix e le patch di dicembre. La procedura è la stessa indicata per il OnePlus 5T.

Infine, il produttore cinese ha rilasciato un update incrementale per OnePlus 3 e 3T. OxygenOS 5.0.1 introduce il supporto per la tecnologia audio aptX HD, il device manager per gli hotspot WiFi e la “adaptive mode” per la calibrazione dello schermo.

Fonte: Engadget