QR code per la pagina originale

RMC Sport Network, dal Web alla radio

RMC Sport Network è la prima radio italiana che scavalca il mondo del Web per approdare in radiofrequenza, con 17 ore al giorno di diretta e tanto sport.

,

Si chiama RMC Sport Network e si presenta come un unicum assoluto nel panorama italiano della radiofonia. Peculiare e unica sotto molti punti di vista: perché parla di sport, anzitutto, dedicandosi quindi totalmente ad una delle maggiori passioni degli italiani (“sport alla massima potenza”); perché nasce dal Web e approda al mondo FM, compiendo un tragitto uguale e contrario rispetto al resto del comparto, sfruttando la copertura del territorio attraverso le tre sedi di Roma, Milano e Firenze; perché si presenta essenzialmente come una radio parlata, densa di contenuti, con una vocazione innovativa rispetto al timbro tradizionale della radiofonia italiana, e completamente dedicata a chi fa della passione sportiva la sua adrenalina quotidiana. Online e radiofrequenze, soprattutto, non configurano soluzioni alternative, ma bensì opzioni linearmente integrate: l’emittente viene declinata ad ogni tipo di trasmissione, affinché ogni utenza interessata ai contenuti di qualità abbia la possibilità di potervi accedere in qualsiasi momento e con qualsiasi strumento, senza frizioni né ostacoli. Sempre, ovunque e, soprattutto, come si vuole.

L’operazione RMC Sport Network «nasce da una collaborazione tra Triboo, gruppo quotato sul mercato AIM, attivo nel settore dell’eCommerce, dell’Advertising e della comunicazione on line, e TUTTOmercatoWEB.com, primo sito per audience raggiunta, esclusivamente dedicato al calcio, nel panorama digitale italiano», il tutto facendo leva sul prestigio e sull’expertise del brand “Radio Monte Carlo“. La programmazione prevede 17 ore di diretta al giorno ogni singolo giorno, per portare agli utenti un vero valore contenutistico fatto di passione e nutrito da oltre 50 professionisti già ampiamente noti nel mondo sportivo. I nomi vanno da Luca Marchetti a Mino Taveri, da Stefano Impallomeni ad Antonio Di Gennaio, passando per l’esperienza di Fulvio Collovati, Mario Sconcerti o Xavier Jacobelli. Diverse tecnologie e diverse estrazioni confluiscono alla ricerca di una sinergia che nel nome dello sport saprà esplodere una offerta continua e densa che dai campi di gioco vuole arrivare nelle case di tutto lo Stivale.

RMC Sport Network sarà presente fin da subito in tutta Italia con una copertura iniziale di oltre 18 milioni di ascoltatori: per poterne ascoltare le frequenze è possibile collegarsi in FM (qui la copertura nazionale), oppure sfruttare i molti strumenti disponibili online (dallo streaming Web alle app, passando per podcast e Facebook App).

Come ascoltare RMC Sport Network

Frequenze RMC Sport Network

Frequenze RMC Sport Network

RMC Sport Network, il progetto

Spiega Alberto Hazan, Presidente di RMC Italia e RMC Sport Network: «nella mia vita ho realizzato diverse radio, 105, RMC, Virgin, 105 Classic e RMC2: hanno o hanno avuto grande successo, ma avevano la caratteristica di essere tutte musicali. Ora mi ha stimolato molto cimentarmi con un nuovo progetto radiofonico, una radio parlata, come ce ne sono diverse all’estero, che ha un formato sport news talk. Sarà una bella ed esaltante avventura». E sarà un’avventura che prende il volo nelle ore calde del calciomercato, ma che già ha nella propria programmazione anche il grande tennis, la Moto GP, golf, basket, ciclismo e molto altro ancora. Sport a 360 gradi, quindi, mettendo al centro quel mondo del pallone che da sempre sa catalizzare la passione più viva degli sportivi italiani.

Laddove le passioni toccano il cuore dell’utenza, insomma, la radio che viene dal Web ha pronto il proprio palinsesto, raggiungibile ovunque arrivi il traffico dati o la frequenza FM. L’unicità dell’offerta tecnologica, messa assieme all’esperienza di giornalisti di grande calibro, trasforma RMC Sport Network in una immediata opportunità per tutti coloro i quali fanno dello sport (quello giocato, quello amato, quello discusso) la propria passione principale: il runner in cuffietta, il tifoso in auto e l’appassionato in salotto potranno allo stesso modo accedere ad una grande quantità di contenuti con una produzione continua e intensa in collaborazione con i principali protagonisti del mondo dello sport italiano.

L’invito di Giulio Corno, amministratore delegato del gruppo Triboo, è quello di entrare subito in quella che viene definita come “l’arena dei campioni”: «Sono felice di questa iniziativa che ci avvicina ad Alberto Hazan, amico e straordinario editore radiofonico. Questo progetto è perfettamente in linea con la strategia editoriale del Gruppo Triboo, che ha l’obiettivo di sviluppare contenuti verticali sempre più di alto livello per raggiungere in modo mirato i milioni di italiani che hanno una passione».