QR code per la pagina originale

SpaceX: Falcon Heavy e la musica di David Bowie

Per celebrare il successo della missione Falcon Heavy, Elon Musk e SpaceX hanno scelto la musica del Duca Bianco: ora lo spazio appare meno vuoto e freddo.

,

Major Tom è di nuovo in viaggio, pronto ad esplorare ancora una volta le profondità dello spazio. Da ieri c’è un’auto elettrica nel sistema solare, che punta in direzione Marte. È la Tesla Roadster lanciata da SpaceX con uno dei razzi Falcon Heavy che hanno preso il volo da Cape Kennedy, in Florida. A bordo un manichino battezzato Starman vestito di tutto punto e una canzone riprodotta all’infinito: Space Oddity.

È l’omaggio di Elon Musk alla memoria di David Bowie, che lungo l’intero arco della propria carriera ha guardato allo spazio come fonte d’ispirazione e palcoscenico su cui collocare i tanti volti che hanno preso vita dalla sua arte. Dal già citato Major Tom di Space Oddity (Space Oddity, 1969), brano fortemente legato al capolavoro fantascientifico “2001” di Kubrick e pubblicato a pochi mesi di distanza dalla missione Apollo 11, allo Starman (The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, 1972) venuto da lontano e che aspetta di incontrarci, senza dimenticare lo Spaceboy (Hallo Spaceboy, 1.Outside, 1995) e la sua silhouette. Non a caso, Life on Mars? (Hunky Dory, 1971) è il brano del Duca Bianco scelto per accompagnare il filmato che celebra la missione.

L’obiettivo di Musk non è solo quello di mettere a punto una tecnologia in grado di portare l’uomo su Marte e spalancare così le porte a una nuova era per il genere umano. La sua missione non si limita agli aspetti tecnici e ingegneristici, ma mira a coinvolgere tutti puntando sull’elemento emotivo: un sogno, solo se condiviso, può diventare realtà. Anche i profili social ufficiali di Bowie sottolineano il successo di SpaceX.

Le canzoni di Bowie utilizzate per uno storico volo spaziale

BOWIE SONGS USED FOR HISTORIC SPACE FLIGHT“There’s a Starman waiting in the sky…”History was made today (Tuesday…

Pubblicato da David Bowie su martedì 6 febbraio 2018

Non sappiamo se ci sia vita su Marte o se mai ci sarà. Oggi, però, sappiamo che un’auto è in viaggio verso il pianeta rosso e forse lo spazio ci appare così meno vuoto e freddo. Buon viaggio, Starman.