QR code per la pagina originale

Investire in criptovalute, la UE avverte gli utenti

ESMA, EBA e EIOPA avvertono gli utenti sui rischi associati all'acquisto delle criptovalute, vista la loro volatilità e la mancanza di protezioni legali.

,

Le tre autorità europee che supervisionano il sistema finanziario hanno pubblicato un documento, con il quale elencano i rischi associati alle criptovalute. ESMA (European Securities and Markets Authority), EBA (European Banking Authority) e EIOPA (European Insurance and Occupational Pensions Authority) affermano che investire nelle monete virtuali è piuttosto pericoloso, a causa delle loro estrema volatilità e della mancanza di protezione legale.

Le tre ESA (European Supervisory Authorities) affermano che molti utenti hanno acquistato criptovalute senza conoscere i rischi associati. Le agenzie europee sottolineano che le monete virtuali non sono emesse né garantite da una banca centrale, quindi non sono regolate da nessuna legge. Bitcoin, Ripple, Ethereum e altre criptovalute mostrano una significativa fluttuazione del valore durante il giorno. un Bitcoin, ad esempio, valeva 1.000 euro a gennaio 2017, 16.000 euro a dicembre 2017 e 5.000 euro all’inizio di febbraio 2018. Molti utenti credono che il valore continui a crescere, invece c’è un’elevata probabilità di perdere buona parte dei soldi investiti.

Speciale: Criptovalute

Le agenzie hanno elencato i principali rischi. Le monete virtuali possono essere soggette ad attacchi informatici, per i quali non è prevista nessuna protezione dalla parte delle leggi europee. In pratica, se qualcuno riesce a rubare le criptovalute, l’utente perderà tutto. In alcuni casi la formazione del prezzo non è trasparente e potrebbe essere impedita la conversione di euro o altre valute reali. Le piattaforme di scambio possono subire interruzioni di vario tipo, per cui l’acquisto e la vendita è bloccata. Considerata l’estrema volatilità è molto probabile che si verifichino cospicue perdite durante questo intervallo di tempo.

Le tre ESA suggeriscono di acquisire una conoscenza approfondita delle monete virtuali prima di effettuare un investimento, in modo da comprendere bene le loro caratteristiche e i rischi correlati. È consigliato inoltre l’installazione di adeguati strumenti di sicurezza sui dispositivi usati per eseguire le transazioni e accedere al portafoglio digitale.

Fonte: ESMA