QR code per la pagina originale

Corea, porno record: colpa degli atleti olimpici?

Picco di traffico porno in Corea in concomitanza con le Olimpiadi Invernali: secondo PornHub la colpa è di atleti e turisti, scatenati gli over 65.

,

Il traffico generato dal porno online tocca vette mai viste in Corea del Sud. E la ragione per una tanto repentina ascesa sarebbe da imputare all’avvio delle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang, così come sottolinea il portale per adulti PornHub. A quanto sembra, l’arrivo nella città olimpica di numerosi turisti, nonché di centinaia di atleti provenienti da tutto il mondo, avrebbe letteralmente scombussolato le abitudini locali in fatto di intrattenimento per adulti.

Basandosi sui dati resi noti da Pornhub, sembra che tifosi e atleti abbiano trovato una soluzione più che piacevole per ammazzare il tempo tra una gara e l’altra. Sebbene il porno online in Corea del Sud sia fortemente regolato, e per questo dal traffico ridotto, a partire dallo scorso 7 febbraio il portale per adulti ha assistito a una crescita costante. Per cercare di comprendere la natura di questo repentino incremento, il sito ha quindi ridotto il raggio d’azione, limitando l’analisi alla provincia di Gangwon-do, dove la competizione olimpica è in corso. E proprio qui si registra un aumento del 70% nella visione di materiali per adulti, un balzo repentino avvenuto in pochissimi giorni con l’unica eccezione dello scorso venerdì, in concomitanza con la cerimonia d’apertura. Considerato come normalmente questa provincia non veda consumi elevati di materiali a tripla “X” facilmente reperibili in rete, vi è quindi il legittimo sospetto l’accresciuta richiesta provenga dai turisti o dagli stessi atleti.

In particolare, Pornhub assiste a un aumento sensibile dell’utenza femminile nella provincia del Gangwon-do, dal 7 al 14 febbraio, con una prevalenza della fascia d’età 25-54 anni. Ma il dato più stupefacente è quello proveniente dagli over 65 di entrambi i sessi, con un aumento dell’80% rispetto alle settimane pre-olimpiche, quando il traffico generato era praticamente nullo. Entrando nel merito delle ricerche, invece, il portale sottolinea come nei luoghi olimpici la chiave in maggiore ascese sia quella dei rapporti a tre.

Non solo Corea, ma anche variazioni di traffico a livello internazionale, data l’attenzione globale dei media sulle competizioni in corso. Chiavi come “olimpiadi invernali” e “sesso olimpico” hanno visto una crescita prossima al 3.000%, così come query quali “Corea del Sud”, “Russia” e “Cina”.

Fonte: Mashable • Immagine: Lifemoment via iStock