QR code per la pagina originale

Cortana, smart home e servizi IFTTT

Cortana amplia la sua compatibilità con i prodotti smart home di molte nuove aziende; Microsoft ha introdotto anche il supporto ai servizi IFTTT.

,

Di recente, Microsoft è stata criticata su come stava portando avanti lo sviluppo di Cortana ed in particolare sulla sua scarsa presenza all’interno di dispositivi di terze parti come gli smart speaker. Lacune che avevano fatto pensare che la casa di Redmond volesse addirittura mette in discussione il futuro del suo assistente vocale. Microsoft, tuttavia, affermò che presto sarebbero arrivate novità importanti per Cortana e che il 2018, per il suo assistente vocale, sarebbe stato molto interessante.

Promesse che finalmente si sono tradotte in qualcosa di concreto. Microsoft, infatti, ha annunciato nuove importanti collaborazioni con cobee, Honeywell Lyric, Honeywell Total Connect Comfort, LIFX, TP-Link Kasa, e Geeni in ambito smart home. L’assistente delle casa di Redmond è oggi già in grado di gestire prodotti smart realizzati da Samsung SmartThings, Nest, Philips Hue, Wink, e Insteon. Per gestirli, non si dovrà fare altro che aprire Cortana all’interno di Windows 10 ed aggiungere il supporto attraverso l’opzione “Servizi Connessi”. Ma la più interessante novità è che il gigante del software ha annunciato che Cortana è finalmente compatibile anche con i servizi IFTTT.

La compatibilità con IFTTT apre l’assistente digitale a centinaia di altri servizi di terze parti che potranno essere sfruttati sia dai PC Windows 10 che dai futuri dispositivi che integreranno l’assistente. Gli utenti potranno anche personalizzare i comandi vocali che potranno essere utilizzati. Invece di dire, per esempio, “Hey Cortana, accendi la luce”, gli utenti potranno utilizzare “Illumina”. Inoltre, ad ogni comando sarà possibile abbinare più azioni”.

Microsoft, dunque, ha annunciato un primo significativo passo in avanti del suo assistente verso un’ampliamento sensibile del suo ecosistema. Amazon e Google con i loro prodotti sono ancora molto lontani, ma queste novità sono il chiaro segnale che il gigante del software intende ancora investire molto in Cortana.