QR code per la pagina originale

Facebook Ads: novità per misurare le campagne

Novità per gli inserzionisti al lavoro sulle Facebook Ads: nuove etichette su Gestione Inserzioni e delle metriche saranno rimosse per misurare meglio.

,

Vi sono alcune novità in arrivo per gli advertiser su Facebook, che sta cercando di ripulire e rendere più trasparente il modo in cui gli inserzionisti misurano il rendimento delle loro campagne. La piattaforma sta introducendo nuove etichette su alcuni parametri per mostrare chiaramente come vengono calcolati e circa 20 metriche finora disponibili nello strumento Gestione inserzioni saranno rimosse, per aiutare i marketer a meglio concentrarsi su quelle più significative e che hanno un più profondo impatto sulle performance delle loro Ads.

Come annunciato da Facebook attraverso un post diramato nelle scorse ore, la piattaforma pubblicitaria vedrà l’introduzione di un sistema di etichettatura che mostrerà meglio come vengono registrate le metriche di rendimento dei diversi posizionamenti degli annunci a pagamento, come la copertura e la frequenza. In particolare, ora Facebook indicherà esplicitamente quando una metrica dell’annuncio è una stima, in fase di sviluppo o entrambe.

Questo perché i marketer al lavoro con le Facebook Ads sono abituati a lavorare con le stime, ma misurando i risultati delle campagne vi è sempre una qualche incertezza su quali numeri siano stimati e quali siano misurati in modo più accurato. Era dunque necessario fare chiarezza, per capire quando una stima è solo una stima (o una ipotesi) e non la verità assoluta. Secondo Facebook, tale cambiamento all’etichettatura delle metriche porterà a migliori approfondimenti sui dati.

facebook-ads-gestione-inserzioni

Un assaggio del nuovo sistema di etichettatura in Gestione Inserzioni di Facebook. (immagine: Facebook).

Alcune metriche scompariranno del tutto se non saranno utili agli inserzionisti, infatti Facebook annuncia di volerne rimuovere 20 a luglio perché sono state giudicate dagli advertiser ridondanti, obsolete, non utilizzabili o utilizzate poco frequentemente. In tal modo, dovrebbe essere più semplice ottenere le informazioni più utili per migliorare il rendimento degli annunci pubblicitari.

Infine, Facebook lancerà presto una nuova iniziativa denominata “Misura ciò che conta” (Measure What Matters), pensata per istruire i marketer a meglio misurare e migliorare le proprie campagne pubblicitarie. Il programma offrirebbe due tracce: una per gli inserzionisti focalizzati sugli obiettivi del marchio e una per coloro i quali si concentrano sugli obiettivi di risposta diretta.

Fonte: Facebook • Via: TechCrunch • Immagine: Pixabay