QR code per la pagina originale

BlackBerry ai narcos, FBI arresta Vincent Ramos

Il Federal Bureau of Investigation ha arrestato il CEO di Phantom Secure per aver venduto BlackBerry modificati ad alcune organizzazioni criminali.

,

Quanto accaduto nel fine settimana sembra la sceneggiatura di una puntata di Narcos, la popolare serie TV trasmessa da Netflix. Invece si tratta di una storia reale che vede come protagonista il CEO di Phantom Secure. Vincent Ramos è stato arrestato dall’FBI per aver venduto smartphone BlackBerry modificati a diverse organizzazioni criminali, tra cui il cartello messicano di Sinaloa.

Le autorità statunitensi hanno accusato Ramos di vari reati, tra cui cospirazione, riciclaggio di denaro e traffico di droga. In base al rapporto dell’agente speciale Nicholas Cheviron, il CEO e fondatore di Phantom Secure ha venduto almeno 20.000 BlackBerry modificati in tutto il mondo, molti dei quali sono finiti nelle mani di criminali, come i membri del cartello di Sinaloa. L’azienda canadese ha rimosso alcuni componenti hardware (fotocamere, microfono e GPS) e bloccato l’accesso ad Internet. Sui dispositivi è stato installato PGP per consentire l’invio di messaggi cifrati. Phantom Secure può inoltre cancellare tutti i dati da remoto in caso di sequestro da parte delle autorità.

Grazie all’uso di questi BlackBerry “custom”, i criminali possono comunicare tra loro senza correre il rischio di essere intercettati. Fingendosi trafficanti di droga, alcuni agenti sotto copertura hanno chiesto a Ramos se fosse sicuro inviare messaggi con gli smartphone. Il CEO di Phantom Secure ha risposto in maniera affermativa, sottolineando inoltre che le modifiche sono state effettuate proprio per tale scopo. Un testimone dell’FBI ha confermato che i dispositivi sono stati usati per condurre il traffico internazionale di stupefacenti.

Questa ennesima vicenda di cronaca dimostra che i moderni sistemi di comunicazione vengono utilizzati anche per compiere attività criminali. Molti governi puntano il dito contro i servizi di messaggistica cifrati che ostacolano le indagini e pertanto chiedono l’installazione di una backdoor per facilitare il lavoro delle forze di polizia.

Fonte: Motherboard • Immagine: krblokhin