QR code per la pagina originale

Intel annuncia nuovi processori Coffee Lake

Intel ha svelato nuovi processori mobile e desktop a 14 nm basati sull'architettura Coffee Lake, tra cui il Core i9-8950HK con sei core per notebook.

,

Intel ha annunciato nuovi processori Core di ottava generazione basati sull’architettura Coffee Lake. Durante un evento organizzato a Pechino, il produttore californiano ha svelato modelli per desktop e notebook, tra cui i potenti Core i9 e i7 con sei core, nuovi chipset serie 300 e nuovi loghi per indicare il supporto per la memoria Intel Optane.

Uno dei processori più interessanti è il Core i9-8950HK, il primo modello mobile con sei core/dodici thread, moltiplicatore sbloccato e tecnologia Thermal Velocity Boost. Quest’ultima consente di aggiungere 200 MHz alla frequenza di clock in modalità Turbo Boost, raggiungendo i 4,8 GHz (la frequenza base è 2,9 GHz). Ciò è possibile solo se la temperatura non supera i 53° C e per brevi intervalli di tempo. Il chip è indirizzato soprattutto agli utenti che usano il notebook per giocare e creare contenuti video, anche in realtà virtuale.

Anche i Core i7-8850H e i7-8750H hanno sei core/dodici thread, ma le frequenza sono inferiori (2,6-4,3 e 2,2-4,2 GHz). La serie H (45 Watt) per notebook è completata dai Core i5-8400H e i5-8300H con quattro core/otto thread. Tutti supportano memorie DDR4-2666. La fascia mainstream è occupata da quattro modelli serie U (28 Watt) con quattro core/otto thread (Core i7-8559U, i5-8269U e i5-8259U) e due core/quattro thread (Core i3-8109U).

Il catalogo desktop è stato aggiornato con tre modelli “standard power” (65 Watt) e sei modelli “low power” (35 Watt). I primi tre sono Core i5-8600, i5-8500 e i3-8300, mentre gli altri sei sono Core i7-8700T, i5-8600T, i5-8500T, i5-8400T, i3-8300T e i3-8100T. I Core i7 e i5 sono a sei core, mentre i Core i3 hanno solo quattro core. Intel ha introdotto anche i chipset H370, H310, Q370 e B360, tutti con USB 3.1, PCI Express 3.0 e WiFi 802.11ac.

Per indicare il supporto per Optane sono stati creati nuovi loghi di colore blu scuro e un segno + accanto al nome del processore (ad esempio Core i7+). Optane è una piccola memoria a stato solido che funziona come cache per velocizzare l’avvio del sistema operativo. Con i nuovi processori Coffee Lake è stato invece velocizzato il caricamento dei dati memorizzati sul disco rigido affiancato all’SSD solitamente usato per il boot.

Immagine: Intel