QR code per la pagina originale

AGCOM, bene la fibra e la banda larga mobile

L'ultimo Osservatorio sulle Comunicazioni dell'AGCOM mostra una crescita positiva della connettività in fibra ottica ed il boom della banda larga mobile.

,

In Italia, gli accessi da rete fissa continuano a crescere grazie alle linee a banda larga che raggiungono il traguardo dei 16,6 milioni di unità. Dati molto interessanti che arrivano dal nuovo Osservatorio sulle Comunicazioni redatto dall’AGCOM e relativo al primo trimestre del 2018. Il merito della crescita delle linee a banda larga è da attribuirsi soprattutto al buon andamento delle soluzioni FTTC e FTTH, quelle, cioè, basate sulla fibra ottica (+ 2,33 milioni di unità).

Le forme di connettività basate sulla “vecchia” xDSL sono, invece, in calo (- 1,31 milioni di unità). AGCOM ha voluto sottolineare anche la crescita robusta della tecnologia Fixed Wireless Access (FWA) che può contare su oltre un milione di accessi in Italia. La crescita delle forme di connettività di maggiore qualità è anche confermata dai dati relativi alle prestazioni. Le linee a banda larga con velocità superiori ai 10 Mbps superano i 2/3 del totale, mentre le linee a banda ultralarga con velocità sopra i 30 Mbps sono il 27% del totale con una crescita del 12% rispetto al dicembre del 2016.

TIM si conferma il primo operatore con il 45,6% del mercato, quota che sale al 48% considerando solo gli accessi a banda ultralarga. Seguono Wind Tre, Fastweb e Vodafone con quote di mercato comprese tra il 14% e il 15%.

Per quanto riguarda il segmento mobile, il mercato continua a godere di ottima salute. Su base annua, le SIM sono aumentate di ben 2 milioni di unità. A crescere soprattutto le SIM M2M (Machine-to-machine) con un aumento di ben 4,1 milioni di unità a fronte di un calo di 2,1 milioni di SIM legate ai servizi dati e voce.

Wind Tre continua a rimanere leader di questo settore con una quota del 31,2%. Seguono TIM e Vodafone con quote in crescita. La posizione di Wind Tre si rafforza (35,2%) se si considerano solamente le SIM legate ai servizi voce e dati.

Continua la forte crescita della banda larga mobile. Le SIM che hanno generato traffico dati hanno superato il traguardo dei 52 milioni di unità con un consumo medio mensile di 2,76 GB. Calano in maniera sensibile, invece, gli SMS.

Crescita del settore mobile che trova riscontri anche all’interno dell’ultimo Ericsson Mobility Report che mette in evidenza come nel mondo siano attive ben 7,8 miliardi di SIM di cui 100,2 milioni in Italia. Sempre secondo lo studio di Ericsson, il traffico dati da mobile nel mondo è cresciuto del 55% nell’ultimo anno.

Numeri, quindi, che evidenziano come il settore mobile goda di eccellente salute e continui a crescere a ritmi sostenuti anno dopo anno.

Fonte: AGCOM • Immagine: nadla via iStock