QR code per la pagina originale

Mark Zuckerberg in diretta dal Parlamento Europeo

L'incontro tra i parlamentari europei e Mark Zuckerberg si potrà seguire in diretta streaming attraverso il sito del Parlamento Europeo.

,

I parlamentari europei sono riusciti nel loro intento: l’incontro che si terrà domani 22 maggio con Mark Zuckerberg sarà trasmesso in diretta streaming e non si terrà a porte chiuse come inizialmente previsto. La notizia arriva da Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, che fa sapere di aver direttamente parlato con il CEO di Facebook che alla fine ha accettato che l’udienza sia trasmessa anche in live streaming sul web.

L’incontro, salvo ritardi, inizierà alle ore 18.15 e dovrebbe durare circa un’ora e quindici minuti. Non sono note le domande che i parlamentari europei porranno a Mark Zuckerberg ma sicuramente si discuterà dello scandalo di Cambridge Analytica, di come Facebook gestisce e protegge i dati degli iscritti e di come il social network modificherà le sue policy in vista dell’introduzione della GDPR. L’annuncio che Mark Zuckerberg si sarebbe recato personalmente al Parlamento Europeo era stato accolto molto positivamente, tuttavia, molti parlamentari avevano storto il naso sulla scelta di tenere questa udienza a porte chiuse. Scelta che aveva portato un gruppo nutrito di parlamentari a fare pressioni presso il presidente Antonio Tajani affinché si scegliesse la strada della diretta streaming per fare in modo che l’incontro si tenesse nel massimo rispetto della trasparenza.

Pressioni che sono sicuramente servite visto che è arrivato il risultato sperato. Del resto, Mark Zuckerberg avrebbe fato fatica a dire di no anche se la preparazione dei parlamentari europei è ben superiore a quella dei colleghi americani con il rischio che le domande possano essere ben specifiche e molto incalzanti.

Per chi fosse interessato a seguire la diretta dell’incontro, secondo il portavoce di Tajani, Carlo Corazza, il live sarà visibile attraverso il sito Internet del Parlamento europeo.

Fonte: Politico • Immagine: Facebook