QR code per la pagina originale

ANGI al Parlamento Europeo di Strasburgo

L'Associazione Nazionale Giovani Innovatori si è recata al Parlamento Europeo per dare voce ai giovani sui temi dell'innovazione.

,

ANGI, Associazione Nazionale Giovani Innovatori, lo scorso 30 e 31 maggio, si è recata al Parlamento Europeo di Strasburgo per dare voce alle nuove generazioni italiane sui temi dell’innovazione. ANGI ha potuto contare sul supporto della Commissione Cultura del Parlamento Europeo e su di una serie di importanti figure istituzionali italiane che la stanno aiutando a proporsi non solo in Italia ma anche a livello internazionale come punto di riferimento per l’innovazione. L’appuntamento al Parlamento Europeo è stata la prima missione internazionale dell’ANGI, dopo quelle portate avanti con successo in Italia alla Camera dei Deputati, agli Uffici del Parlamento Europeo a Milano e alla Regione Sardegna.

A Strasburgo, una delegazione dell’ANGI composta tra i più meritevoli del gruppo promotore dell’iniziativa, accompagnata dal loro presidente Gabriele Ferrieri, ha incontrato diversi eurodeputati, funzionari e dirigenti del Parlamento Europeo. L’Intera missione sarà raccontata attraverso un documentario realizzato per fini didattici sul tema dei giovani e del ruolo del Parlamento Europeo. Il lavoro che sta portando avanti l’ANGI è molto importante. Come evidenzia il Vicepresidente della Commissione Cultura e Istruzione del Parlamento Europeo, On. Stefano Maullu, non esiste un futuro senza innovazione, perché la vera innovazione è capire cosa succederà domani e comprendere in anticipo come affrontare il futuro con i migliori strumenti possibili.

Il successo della missione internazionale dell’ANGI al Parlamento Europeo di Strasburgo dimostra come il dialogo e l’ascolto con le principali istituzioni europee possano portare a creare basi solide per progettualità concrete per sostenere i giovani e valorizzare le eccellenze del mondo innovazione sia in Italia che in Europa.

Il documentario potrà essere visionato sia attraverso i media partner dell’Associazione, sia attraverso i canali d’informazione delle istituzioni che sostengono l’ANGI. A partire dall’11 giugno, invece, la versione integrale del documentario sarà disponibile sui canali dell’Associazione.