QR code per la pagina originale

Trusted News scopre le fake news con la blockchain

Trusted News per Chrome classifica le notizie attraverso un database decentralizzato che sfrutta il protocollo MetaCert basato sulla blockchain di Ethereum.

,

Eyeo, l’azienda tedesca che sviluppa Adblock Plus, ha annunciato un’estensione per Chrome che permette di identificare le fake news. Trusted News sfrutta il protocollo MetaCert basato sulla blockchain di Ethereum per mostrare agli utenti la credibilità dei siti web. Nessun dato viene conservato sui server, quindi il rispetto della privacy è garantito.

Facebook ha avviato numerose iniziative per combattere la diffusione di false notizie, molte delle quali inventate solo per ottenere profitti tramite il clickbait. Ma gli effetti si noteranno solo sul social network. Per combattere il fenomeno è necessario agire a livello di browser. Ecco perché Eyeo ha realizzato l’estensione Trusted News per Chrome, attualmente in versione beta e solo per i paesi di lingua inglese. L’approccio scelto per la classificazione è di tipo decentralizzato e serverless.

Il fact-checking viene effettuato da quattro organizzazioni indipendenti (PolitiFact, Snopes, Wikipedia e Melissa Zimdars). L’elenco dei siti viene quindi conservato nel database di MetaCert. Il protocollo basato sulla blockchain prevede l’assegnazione di premi (token) agli utenti che partecipano alla classificazione dei siti web. Trusted News preleva la lista una volta al giorno e visualizza il livello di affidabilità.

La credibilità della notizia viene indicata con tre icone principali: segno di spunta (affidabile), segno meno (sconosciuto) e punto esclamativo (inaffidabile). L’estensione informa inoltre l’utente sul contenuto del sito, utilizzando altre cinque icone: smile (satira), lettera B (news distorte o non verificate), segno X (presenza di malware), lettera C (clickbait) e lettera U (contenuto generato dall’utente).

È tuttavia possibile inviare un feedback se la classificazione è sbagliata. In futuro potrebbe essere disponibile per altri browser e altre lingue.

Fonte: Eyeo • Via: TechCrunch • Immagine: Eyeo