QR code per la pagina originale

Facebook Messenger, pubblicità video in autoplay

Da ora in poi, all'interno delle chat su Facebook Messenger gli utenti vedranno annunci pubblicitari video con riproduzione automatica.

,

Facebook ha iniziato a distribuire annunci pubblicitari in formato video con autoplay all’interno di Facebook Messenger. Ciò significa che accanto ai messaggi di amici e familiari, gli utenti inizieranno da adesso a vedere anche advertising in riproduzione automatica.

Messenger ha iniziato a introdurre adv circa un anno e mezzo fa, ma si trattava di annunci statici, non video; il vantaggio di questi ultimi è che sono più costosi per gli inserzionisti – quindi anche più preziosi per Facebook – ma spesso e volentieri più efficaci. In passato, la compagnia guidata da Mark Zuckerberg aveva detto di aver quasi esaurito lo spazio a disposizione sul social network, dunque per necessità di una ulteriore monetizzazione ha deciso di espandere le inserzioni pubblicitarie in nuovi posti, tra cui Messenger e il Facebook Marketplace.

Ma gli utenti vogliono vedere gli annunci video che si riproducono in autonomia accanto ai loro messaggi privati? Vi è infatti la preoccupazione che una strategia del genere possa essere fastidiosa, invadente. Stefanos Loukakos, che gestisce l’attività pubblicitaria di Facebook, si dichiara consapevole di tale possibile problematica, spiegando a ReCode che la società californiana monitorerà il comportamento dei suoi iscritti a Messenger per determinare se questa tipologia di advertising in formato video allontanerà le persone.

La massima priorità per noi è l’esperienza utente. Quindi non sappiamo ancora (se funzioneranno, ndr). Tuttavia, finora, quando abbiamo testato gli annunci di base, abbiamo avuto segnali che non c’è stato alcun cambiamento nel modo in cui le persone utilizzavano la piattaforma o quanti messaggi inviavano. Con i video potrebbe essere diverso, ma non pensiamo accadrà.

Le parole di Loukakos lasciano dunque intendere che i video annunci pubblicitari in riproduzione automatica sono destinati a rimanere sul noto servizio di messaggistica istantanea, a meno che gli utenti in massa non dimostrino che la loro introduzione causa fastidio e di conseguenza li porti ad allontanarsi da Messenger.

Fonte: ReCode • Immagine: MichaelJayBerlin via Shutterstock