QR code per la pagina originale

Facebook Ads riproducibili per provare i giochi

Facebook lancia annunci pubblicitari interattivi che permettono di provare i giochi mobile, prima di scaricarli: ecco come funzionano.

,

La prossima incursione di Facebook nello spazio del gaming sta dando agli utenti la possibilità di provare i giochi mobile prima di scaricarli: il social network li chiama “Playable Ads” e si tratta di annunci pubblicitari interattivi che offrono una buona idea di ciò che offrirà un titolo, senza doverne per forza effettuare il download.

Le pubblicità riproducibili hanno debuttato quattro anni fa come un nuovo modo per invogliare le persone a giocare ai titoli mobile. Dopo tantissimi test, Facebook ha deciso così di lanciarle pubblicamente nella sua piattaforma, dunque da adesso gli inserzionisti saranno in grado di effettuare il lancio dei giochi per dispositivi come smartphone e tablet utilizzando questo nuovo modo, peraltro efficace perché nel momento in cui un utente andrà poi a scaricare l’app è più probabile che ci giochino davvero, perché si tratterà di qualcosa che già hanno avuto modo di apprezzare.

Con gli annunci riproducibili, gli inserzionisti possono ora dare ai giocatori la possibilità di provare un gioco in Feed prima di installarlo, creando un intento più elevato. E grazie a due aggiunte alla nostra value suite, gli sviluppatori di giochi possono raggiungere in modo più efficiente i loro giocatori più preziosi.

Gli annunci riproducibili sono dunque ora disponibili globalmente nel feed di notizie di Facebook, mentre gli advertiser possono impostare una campagna di Facebook Ads dopo aver selezionato l’obiettivo Installazione dell’app. Sviluppatori di giochi come Bagelcode e Rovio hanno già avuto modo di testare questo tipo di pubblicità: Bagelcode ha visto un miglioramento di 3,2 volte sul ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) su Android e di 1,4 volte su iOS, mentre Rovio ha notato una percentuale di clic di sei volte superiore agli annunci video standard. Questo sviluppatore, che tra le varie cose ha creato il famoso Angry Birds, ha dichiarato di aver visto un aumento del 70% in termini di ROAS, nel giro di sette giorni.

Fonte: Marketing Land • Immagine: Manuel-F-O | iStock