QR code per la pagina originale

Windows 10 1809 si chiamerà October 2018 Update

Windows 10 October 2018 Update è il nome ufficiale scelto da Microsoft per il prossimo aggiornamento funzionale di Windows 10 che arriverà ad ottobre.

,

Windows 10 Redstone 5 si chiamerà Windows 10 October 2018 Update. Microsoft ha, infatti, svelato il nome ufficiale del prossimo grande aggiornamento funzionale di Windows 10 all’interno del suo blog ufficiale. Il nome scelto non è una novità in quanto già in precedenza erano emersi una serie di indizi che suggerivano che la casa di Redmond potesse optare per questa scelta. Inoltre, Microsoft sembra voler continuare ad utilizzare un nome che integri al suo interno il mese del debutto ufficiale dell’aggiornamento. Fu così anche per il precedente grande update funzionale, Windows 10 April 2018 Update, che fu rilasciato nel mese di aprile.

Windows 10 October 2018 Update sarà, dunque, disponibile al download per tutti gli utenti Windows 10 nel prossimo mese di ottobre, anche se una data ufficiale non è stata ancora indicata. Curiosamente, il numero della versione di questo nuovo update, 1809, fa riferimento, invece, al mese di settembre. Trattasi di una scelta che non deve stupire in quanto la casa di Redmond è solita attribuire come numero di versione un codice che fa riferimento alla data di creazione della build finale dell’aggiornamento. Questo significa che Windows 10 October 2018 Update sarà finalizzato a settembre per poi essere distribuito, appunto, ad ottobre.

Manca dunque davvero poco all’inizio del rollout della nuova declinazione di Windows 10 che porterà in dote molte novità funzionali. Microsoft, inoltre, continua a rilasciare a ritmo sempre più serrato nuove build agli Insider che contengono moltissimi correttivi e bug fix con l’obiettivo di rendere l’aggiornamento il più stabile e performante possibile prima del suo debutto ufficiale.

Contestualmente, Microsoft ha anche già iniziato a lavorare allo step successivo del suo sistema operativo di punta che arriverà solamente la prossima primavera. Di lui, al momento, si sa molto poco, se non che abbandonerà la dicitura “Redstone” per abbracciare il nome “19H1” che identifica il periodo di distribuzione finale, cioè, appunto, la prima metà del 2019.

Fonte: Microsoft • Immagine: Microsoft