QR code per la pagina originale

Facebook Canvas è ora Instant Experience: le novità

Cambio di nome per Facebook Canvas e tante novità: ora si chiamano Instant Experience e vi sono nuovi modelli, pixel di Facebook nelle campagne e altro.

,

Facebook Canvas è stato rinominato in Instant Experience, ma non si tratta solo di un cambio di nome: vi sono diverse novità, tra cui nuovi template da poter utilizzare e la possibilità di inserire il Facebook Pixel e sistemi di tracciamento di terze parti.

Precedentemente note come Facebook Canvas, le campagne di advertising Instant Experience sono diventate a poco a poco le preferite dei marketer tanto che il numero di campagne che utilizzano tale formato è più che raddoppiato nel corso dell’ultimo anno. Secondo Facebook, la ragione è una: si caricano 15 volte più velocemente rispetto ai siti web mobile standard, ecco perché adesso hanno più funzionalità per aiutare aziende e professionisti a raggiungere più obiettivi diversi.

Oltre ai modelli esistenti, Facebook ha ora aggiunto moduli istantanei che rendono più facile per le persone condividere le informazioni di contatto con un’azienda, come l’Instant Customer Acquisition che aiuta ad accompagnare l’utente all’azione mostrando le offerte e una call to action ben visibile o l’Instant Form, che permette di acquisire direttamente i contatti senza dover uscire dall’esperienza istantanea, o ancora lo Instant Storytelling che utilizza immagini e video per dare agli utenti sensazioni migliori circa il proprio brand.

Inoltre, Instant Experiences aggiunge automaticamente anche il pixel di Facebook alle proprie campagne; è anche abbastanza semplice per gli inserzionisti lavorare con i pixel di tracciamento di terze parti per ottenere dati e approfondimenti più dettagliati. È stata anche aggiunta la possibilità, per aziende e professionisti, di effettuare il retargeting sui clienti che hanno interagito con le esperienze istantanee.

Fonte: Wersm • Immagine: Unsplash