QR code per la pagina originale

Windows 10, nuovi update per il Patch Tuesday

Per il Patch Tuesday del mese di settembre 2018, Microsoft ha rilasciato una serie di aggiornamenti cumulativi per le versioni di Windows 10 supportate.

,

Microsoft continua ad aggiornare Windows 10 con l’obiettivo di migliorare l’esperienza d’uso risolvendo bug e chiudendo falle di sicurezza. In concomitanza con il Patch Tuesday del mese di settembre 2018, la casa di Redmond ha rilasciato una serie di aggiornamenti cumulativi per le declinazioni del suo sistema operativo supportate. Sei versioni differenti di Windows 10 hanno ricevuto un aggiornamento, compreso Windows 10 Mobile.

I change log degli update non sono particolarmente lunghi ma questo non deve stupire troppo visto che nel corso dell’ultimo mese la società ha rilasciato diversi aggiornamenti che hanno già permesso di risolvere numerose problematiche. Tutti coloro che dispongono di un PC con Windows 10 April 2018 Update potranno scaricare ed installare l’update KB4457128 che include una serie di correttivi tra cui quello che fornisce un’ulteriore protezione contro la vulnerabilità nota come Specter Variant 2 per i dispositivi ARM64.

Chi dispone di un PC con Windows 10 Fall Creators Update, invece, potrà scaricare ed installare l’aggiornamento KB4457142 che include principalmente una serie di aggiornamenti di sicurezza per molte aree chiave del sistema operativo. Chi utilizza PC con Windows 10 Creators Update potrà installare l’update KB4457139. Per chi utilizza ancora PC con Windows 10 Anniversary Update o Windows Server 2016 è disponibile l’aggiornamento KB4457131.

Invece, per chi utilizza ancora la primissima versione di Windows 10, Microsoft ha reso disponibile l’aggiornamento KB4457132. Tutti coloro che ancora oggi posseggono uno smartphone Windows 10 Mobile potranno installare l’update KB4459082. Il Patch Tuesday di settembre 2018 per Windows 10 si concentra, dunque, per lo più sulla risoluzione di falle di sicurezza.

Proprio per questo, il suggerimento è quello di scaricare e di installare quanto prima questi update che sono già disponibili attraverso il canonico canale di Windows Update.

Fonte: Neowin • Immagine: Nor Gal via Shutterstock