QR code per la pagina originale

PosteMobile Qui, offerta IoT con GPS incluso

PosteMobile Qui è l'offerta dell'operatore virtuale per il mondo dell'Internet of Things dedicata a chi vuole tracciare i movimenti dei suoi animali.

,

PosteMobile entra nel mercato dell’Internet of Things (IoT) attraverso una particolare offerta pensata per aiutare le persone a tenere sempre sotto controllo i movimento del loro animale domestico. Trattasi di PosteMobile Qui, una soluzione proposta al costo di 119 euro che include sia uno speciale localizzatore GPS (prodotto da Peopletrust) che una SIM PosteMobile necessaria per seguire da remoto gli spostamenti del proprio amico a 4 zampe.

L’offerta standard PosteMobile Qui è riservata ai Clienti Privati che acquistano una SIM PosteMobile ricaricabile senza vincolo di portabilità aderendo all’opzione “Telefono X tutti” per l’acquisto del dispositivo GPS prodotto da Peopletrust, con pagamento del costo una tantum in contanti alla consegna, entro il 30/06/2019 salvo proroghe o esaurimento scorte. Il costo Una Tantum è comprensivo di una SIM PosteMobile, di un dispositivo di localizzazione e 12 mesi di servizio incluso. A partire dal 13° mese il costo del servizio sarà pari a 3 euro al mese addebitato direttamente sul credito residuo della SIM PosteMobile. Il servizio si compone del dispositivo di localizzazione satellitare da fissare al collare e di una SIM PosteMobile ricaricabile che dovrà essere inserita all’interno del dispositivo stesso.

PosteMobile Qui

PosteMobile (immagine: PosteMobile).

La SIM inclusa nell’offerta PosteMobileQui, ha attivo il piano tariffario CreaMi 200 che include 200 credit utilizzabili ogni mese per chiamate, SMS e dati sul territorio nazionale.

Ciascun credit viene scalato al raggiungimento di 1 minuto di traffico voce o di 1 MB di navigazione, oppure all’invio di 1 SMS.

Si ricorda che PosteMobile è un operatore virtuale che si appoggia alla rete mobile di Wind per offrire i suoi servizi voce e dati. Maggiori informazioni su questa particolare offerta per il mondo IoT direttamente all’interno del sito ufficiale dell’operatore virtuale.

Fonte: MondoMobileWeb