QR code per la pagina originale

Microsoft rinnova Cortana su iOS ed Android

Microsoft ha rilasciato la beta della nuova app di Cortana per iOS ed Android che introduce molte novità per migliorarne l'esperienza d'uso.

,

Microsoft sta lavorando duramente per rivedere completamente Cortana per iOS ed Android. La casa di Redmond, infatti, ha rilasciato la beta della versione 3.0 dell’app del suo assistente per le piattaforme di Apple e di Google agli utenti iscritti al programma Beta. La nuova applicazione offre molteplici novità tra cui una rinnovata interfaccia utente attraverso la quale gli utenti potranno conversare più facilmente con l’assistente vocale. La nuova interfaccia permette anche di poter gestire con maggiore semplicità i dispositivi Bluetooth collegati allo smartphone ed offre anche la possibilità di poter integrare alcuni noti servizi di streaming come Spotify.

La nuova app Cortana per iOS ed Android, inoltre, si integra meglio con il resto dell’ecosistema dei servizi di Microsoft. Gli utenti, per esempio, potranno gestire il loro calendario oltre a poter impostare promemoria, creare riunioni e chiedere di partecipare a riunioni attraverso Skype o Microsoft Teams. Oltre a questi miglioramenti di funzionalità, l’app è stata riorganizzata in tre schede per offrire una migliore usabilità: Discover, Upcoming e Devices. La scheda Devices consente di configurare altri dispositivi dotati di Cortana, come lo smart speaker Harman Kardon Invoke.

La scheda Upcoming, invece, fornisce informazioni di vario genere e non è una novità sebbene sia stata ridisegnata. Discover, invece, fornisce suggerimenti sui comandi vocali che possono essere utilizzati con Cortana.

Nonostante Cortana non sia così popolare come altri assistenti vocali, è ancora un prodotto molto importante per Microsoft e l’evoluzione dell’app per iOS ed Android ne è la prova. La casa di Redmond, dunque, con questo aggiornamento punta a voler offrire un assistente vocale per smartphone ancora più efficiente ma soprattutto molto più semplice da utilizzare.

Fonte: The Verge • Immagine: dennizn via Shutterstock