QR code per la pagina originale

Windows 10 October 2018 Update, ancora problemi

Un nuovo bug scoperto all'interno di Windows 10 October 2018 Update potrebbe portare all'involontaria perdita di dati.

,

Windows 10 October 2018 Update sembra essere nato davvero sotto una cattiva stella. Dopo il ben noto bug che portava alla cancellazione dei file presenti all’interno della cartella Documenti del sistema operativo e che ha portato Microsoft a sospendere il rollout dell’aggiornamento, sono iniziate ad arrivare segnalazioni di un nuovo problema che colpisce Esplora Risorse.

Secondo alcuni utenti su Reddit, infatti, quando si estrae un file da un archivio ZIP utilizzando il tool di Esplora Risorse, il sistema operativo non riuscirà ad estrarre il file con lo stesso nome che già esiste nella directory. Non sovrascrivere un file già esistente può essere una buona cosa perché permette di salvaguardare i file. Tuttavia, diventa una cosa positiva se il sistema operativo avvisa della possibilità di poter sovrascrivere il file offrendo all’utente la possibilità di farlo oppure no. Il problema è che in questo caso Windows 10 non notifica nulla. Dunque, l’utente pensa che i file estratti siano stati salvati correttamente all’interno del sistema operativo.

Questo problema potrebbe portare alla perdita involontaria di dati se l’utente cancella il file ZIP pensando di aver salvato sul disco fisso i dati estratti quando, invece, non è stato così.

Secondo gli utenti di Reddit, il problema non è presente nelle versioni precedenti di Windows 10 e non è presente quando si utilizzano applicazioni ZIP di terze parti.

Sebbene il problema sia meno grave di quello che portava alla perdita dei dati della cartella Documenti, trattasi della dimostrazione che Windows 10 October 2018 Update doveva essere ulteriormente testato prima di avviarne il rollout. Troppi bug sono stati individuati dal momento del suo rilascio. Questo conferma ulteriormente che Microsoft deve decidere di rivedere profondamente il modo con cui sviluppa gli aggiornamenti funzionali di Windows 10, magari dando ulteriormente peso agli Insider.

Fonte: MSPOWERUSER • Immagine: Nor Gal via Shutterstock