QR code per la pagina originale

Social media, limitarli riduce la depressione

I dati di un nuovo studio sperimentale conclude che l’ansia e la depressione si curano con meno di 30 minuti al giorno sui social media.

,

Una nuova ricerca sostiene che trascorrere molto tempo sui social aumenta i sintomi di ansia e depressione. Secondo i ricercatori infatti non bisogna utilizzare per più di mezz’ora al giorno Facebook, Instagram e Snapchat. Lo studio è stato condotto dall’Università della Pennsylvania, pubblicato sul Journal of Social and Clinical Psychology: l’obiettivo è stato misurare l’esistenza di un collegamento tra l’utilizzo dei social media e la depressione.

I disturbi legati alla solitudine quindi potrebbero essere potenziati proprio dalla mania delle persone di trascorrere la maggior parte del proprio tempo sui social network. Oggi infatti si tende a condividere sui social media qualsiasi cosa sia in grado di creare un argomento di discussione, ma tutto questo può avere anche degli effetti negativi.

A guidare la ricerca è stata la psicologa Melissa G. Hunt che con il suo team ha sottoposto due gruppi ad un esperimento dalla durata di tre settimane per analizzare gli effetti psicologici che i social hanno sulle persone. Il primo gruppo analizzato ha utilizzato i social solo per mezz’ora al giorno, mentre il secondo gruppo ha avuto libero accesso.

Dallo studio è emerso che coloro che hanno usato i social per un periodo di tempo non superiore ai 30 minuti hanno riscontrato una diminuzione dell’ansia e dei sintomi della depressione. Questo gruppo ha trascorso ogni giorno al massimo dieci minuti su Facebook, dieci su Instagram e dieci su Snapchat. Al riguardo uno dei soggetti che si è sottoposto allo studio ha così definito la sua esperienza: “evitare di paragonare la mia vita a quella degli altri ha avuto un sicuramente un impatto positivo sulla mia vita. Ho avuto molta più considerazione di me stesso in quelle settimane”.

Un effetto contrario invece è stato riscontrato da tutti coloro che hanno avuto un accesso senza limite ai social. Per loro infatti non è stato registrato alcun miglioramento. In questo modo quindi la ricerca dell’Università della Pennsylvania ha dimostrato che le persone con i sintomi maggiori di depressione e ansia sono coloro che trascorrono molto tempo sui social network.

Il continuo confronto con la vita degli altri utenti porterebbe ad un drastico calo del benessere psicologico. Di conseguenza i ricercatori consigliano di limitare l’uso di tutti i social ad un periodo di tempo non superiore ai 30 minuti al giorno. In questo modo tutti potrebbero avere dei cambiamenti positivi nella propria vita.