QR code per la pagina originale

Netflix: novembre da record su mobile

Netflix ha raggiunto a novembre cifre da capogiro su mobile, infrangendo nuovi record: merito soprattutto delle sottoscrizioni tramite Android e iOS.

,

Nuovo traguardo per Netflix, il colosso dello streaming a livello internazionale. Secondo quanto riferito da TechCrunch, sulla base di alcuni dati raccolti da Sensor Tower, nel mese di novembre 2018 il gruppo avrebbe raccolto 86.6 milioni di dollari da iOS e Android a livello mondiale, per una crescita del 77% rispetto allo stesso periodo di riferimento dell’anno precedente.

Queste informazioni non sono state confermate ufficialmente da Netflix, tuttavia le rilevazioni di Sensor Tower appaiono più che affidabili. Il mese di novembre 2018 è stato il più ricco su mobile per il gruppo, tanto da battere il precedente record di 84.7 milioni di dollari di luglio. Dal mese di settembre 2015, secondo le stime, la società avrebbe raccolto ben 1.58 miliardi di dollari solamente da smartphone e tablet.

Non sono noti i fattori che hanno portato a questa rapida crescita, tuttavia si rileva una forte tendenza a livello internazionale ad abbandonare i contratti pay-tv classici – i cosiddetti “cord-cutters”, considerando come negli USA la distribuzione avvenga via cavo – preferendo servizi di streaming. Ancora, in molti luoghi del mondo, in particolare in Asia, la fruizione avviene soprattutto tramite dispositivi mobile e, proprio in questi Paesi, Netflix sta raggiungendo un’espansione senza sosta.

In ogni caso, i dati dimostrano come la crescita stia avvenendo soprattutto a livello internazionale: la Germania ha visto un aumento del 90%, il Brasile del 94%, la Corea del Sud del 107% e il Giappone addirittura del 175%. Detto questo, gli Stati Uniti rimangono ancora il mercato trainante per Netflix, rappresentando il 57% di tutti i guadagni.

Così come già noto, nel corso del Q3 il gruppo ha raggiunto altri 7 milioni di nuovi iscritti, di cui 5.87 a livello internazionale. Sarà forse per questo che, qualche tempo fa, si è parlato di alcune sperimentazioni lanciate dall’azienda in vari Paesi asiatici, con la possibilità di sottoscrivere momentaneamente abbonamenti mobile a tariffe del tutto vantaggiose. Non resta che attendere, di conseguenza, di scoprire le nuove strategie del gruppo.

Fonte: TechCrunch • Immagine: Pixinoo via Shutterstock