QR code per la pagina originale

Windows 10 19H1 build 18298 agli Insider, novità

Microsoft ha rilasciato la build 18298 di Windows 10 19H1 agli insider che introduce tante piccole novità in molte aree del sistema operativo.

,

Microsoft ha rilasciato la build 18298 di Windows 10 19H1 agli Insider. Trattasi della nuova build di sviluppo del prossimo grande step funzionale di Windows 10 che arriverà nel corso della primavera del 2019. Le note di rilascio di questa nuova build mettono in risalto tante piccole novità, alcune delle quali interessanti.

Innanzitutto, in questa nuova build di Windows 10 Microsoft ha semplificato le impostazioni di accesso, migliorandone la facilità d’uso. Le chiavi di sicurezza possono, adesso, essere inserite direttamente dalle Impostazioni. Miglioramenti anche per Esplora File. Microsoft ha introdotto una nuova icona. Piccole modifiche anche per la cartella Download per fare in modo che gli utenti possano trovare di default l’ultimo file scaricato in cima all’elenco. Questa nuova build di Windows 10 introduce anche miglioramenti al Menu Start con l’introduzione della possibilità di rimuovere gruppi di Tile dalla Startscreen.

Arrivano anche miglioramenti alla tastiera touch per rendere l’esperienza di scrittura maggiormente precisa anche quando si digita rapidamente. Non mancano poi affinamenti per il Terminale, per il Blocco Note e per Windows Narrator. In particolare sono state migliorate alcune opzioni d’accessibilità.

Questa nuova build di Windows 10 introduce anche un miglioramento dell’esperienza d’installazione del sistema operativo quando si esegue setup.exe da una ISO. Piccole novità anche per Windows Update. Quando è necessario un riavvio del PC per rendere effettive le modifiche apportate, all’interno del Menu Start apparirà il pulsante di accensione con un indicatore arancione.

Non mancano poi aggiornamenti all’app Snip e Sketch (Cattura e Note) e alla Game Bar. Infine, nelle note di rilascio Microsoft ha evidenziato di aver risolto molti bug.

Ovviamente, trattandosi di una build di sviluppo non mancano i problemi. Il suggerimento, dunque, è quello di testarla solamente all’interno di macchine dedicate allo scopo.

Fonte: Microsoft • Immagine: NorGal via Shutterstock