QR code per la pagina originale

MasterCard, stop agli addebiti indesiderati

MasterCard impedirà che le prove gratuite di un servizio si trasformino poi automaticamente in addebiti indesiderati per i consumatori.

,

MasterCard ha annunciato un importante cambiamento delle policy di funzionamento delle carte di credito per i commercianti che conservano i dati delle carte dei clienti che si iscrivono ad una prova gratuita di un servizio che potrebbe poi sfociare in un abbonamento. Molto presto, MasterCard obbligherà i commercianti a chiedere ai loro clienti un’autorizzazione ufficiale per attivare una qualsiasi forma di abbonamento periodico.

Trattasi di un’ottima notizia soprattutto per tutti coloro che hanno intenzione solamente di testare un servizio o un prodotto senza poi voler iniziare a pagare un abbonamento mensile. Ad esempio, in futuro, si potrà testare un servizio di TV in streaming lasciando i dati della propria carta di credito senza che poi la prova gratuita si trasformi automaticamente in un abbonamento a pagamento. Oggi, questa conversione è automatica e gli utenti più distratti rischiano di iniziare a dover pagare anche costosi abbonamenti. Molto presto, invece, i commercianti dovranno inviare ai loro clienti un’email per chiedere l’autorizzazione ad effettuare l’addebito.

La comunicazione che i consumatori riceveranno conterrà l’importo della transazione, la data del pagamento, il nome del commerciante e le istruzioni su come annullare la prova e quindi il contestuale pagamento. Comunicazione che arriverà ad ogni rinnovo del servizio per permettere alle persone di poter disdire l’abbonamento quando vogliono.

Trattasi di una soluzione molto interessante che permetterà ai consumatori di avere maggiore controllo sui loro pagamenti e che consentirà, in futuro, di evitare addebiti indesiderati.

Una funzionalità che forse poteva arrivare anche prima per proteggere maggiormente le persone da spese non volute ma la sua implementazione è sicuramente da giudicarsi estremamente positiva.

Un funzione che a questo punto si spera possa arrivare anche su altre carte di credito.

Fonte: The Verge • Immagine: istanbulimage via iStock