QR code per la pagina originale

WhatsApp limita i messaggi inoltrati a 5 chat

Su WhatsApp arriva il limite di 5 messaggi inoltrati per contrastare la diffusione di fake news, ecco come sarà il nuovo filtro anti bufale.

,

WhatsApp avrà un limite per i messaggi inoltrati. Il primo test è stato effettuato in India e sembra che sia per essere previsto su scala mondiale il limite di 5 inoltri per ogni singolo messaggio, con lo scopo di limitare la diffusione delle fake news. Sono circa 1,5 miliardi gli utenti di WhatsApp e quindi per contrastare le bufale era necessario correre ai ripari. Ogni messaggio quindi avrà un nuovo limite per l’inoltro, che per il momento è fermo a 20.

Quali sono i nuovi filtri di WhatsApp contro le fake news

Gli ingegneri di Menlo Park hanno deciso di introdurre nuovi filtri che contribuiscono a limitare l’inoltro dei messaggi. Oltre a ridurre a 5 il numero di chat a cui potranno essere inoltrati i messaggi, verrà anche rimosso il tasto di inoltro rapido che si trova accanto ad ogni singolo messaggio.

Per il momento questa novità non è ancora prevista in Italia, ma presto potrebbe arrivare già l’aggiornamento. Intanto di recente Victoria Grand, vicepresidente per le politiche e le comunicazioni di WhatsApp, ha dichiarato:

Qualche anno fa abbiamo introdotto una funzione che consente di inoltrare un messaggio a più conversazioni contemporaneamente. Oggi annunciamo dei cambiamenti, per ora in forma sperimentale, volti a limitare l’inoltro simultaneo di contenuti. In India, dove viene inoltrato il numero più elevato di messaggi, foto e video che in qualsiasi altro Paese al mondo, limiteremo la possibilità di inoltrare contenuti a un massimo di 5 chat alla volta e rimuoveremo il tasto di inoltro rapido che compare accanto ai contenuti multimediali nelle chat

Tale aggiornamento potrebbe rivelarsi necessario perché buona parte delle fake news vengono diffuse anche su WhatsApp. Bufale che in alcune situazioni hanno portato anche a omicidi e linciaggi. Il nuovo filtro quindi si aggiunge a quello diffuso poche mesi fa con cui si specifica che un determinato messaggio è stato “inoltrato”. In questo modo infatti è più facile distinguere le temute catene e tutte quelle bufale che vengono inviate a più utenti contemporaneamente.

Per il momento non è prevista alcuna modifica per i gruppi WhatsApp, che possono essere composti al massimo da 256 persone, ma sono proprio questi che rischiano di diffondere fake news. In generale però con queste limitazioni, facendo semplici calcoli, l’utente può raggiungere al massimo 1280 utenti anziché 5120.