Windows 10, tema scuro completo per l’app Posta

Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento per l’app Posta e Calendario di Windows 10 che introduce il tema scuro completo nel client di posta.

Parliamo di

Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento dedicato all’applicazione “Posta e Calendario” di Windows 10 introducendo alcune delle migliorie sperimentate dagli Insider nel corso delle passate settimane. La novità principale è l’introduzione di un tema scuro completo per l’applicazione “Posta”. In precedenza, infatti, abilitando questa particolare modalità visiva, l’app mostrava uno sfondo bianco all’interno del corpo delle email.

Microsoft ha anche aggiunto una sorta di interruttore per alternare lo sfondo scuro a quello chiaro nel corpo delle email, poiché alcuni contenuti potrebbero risultare oscurati abilitando il tema scuro. La modalità di attivazione e di disattivazione è simile a quella presente all’interno del servizio Microsoft Outlook.com. La parte del Calendario dell’app non subisce variazioni in quanto il tema scuro completo era già stato implementato.

Altra novità introdotta da questo aggiornamento, l’arrivo dell’opzione “Carattere predefinito” che permette agli utenti Windows 10 di poter personalizzare il carattere da utilizzare all’interno delle nuove email.

Windows 10, tema scuro completo per l'app Posta

La nuova app “Posta e Calendario” di Windows 10 è già in distribuzione attraverso il Microsoft Store. La versione che introduce questa novità si identifica per essere la build 16005.11231. L’aggiornamento sarà scaricato automaticamente dal PC ma gli utenti possono sempre forzarlo dallo store delle applicazioni.

Trattasi di piccole ma importanti migliorie che migliorano ulteriormente l’esperienza d’uso dell’applicazione di posta di Windows 10 che diventa sempre più completa e funzionale.

Un’applicazione che da quando ha fatto il suo debutto è stata migliorata sensibilmente da parte di Microsoft e oggi può essere utilizzata tranquillamente come client email principale per gestire tutta la propria corrispondenza, anche per uso professionale.

Ti potrebbe interessare